Giunta da cambiare: Toma 'nicchia', Calenda lascia la riunione. E scoppia il giallo ‘quote rosa’

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Il presidente della Quarta Commissione consiliare ha abbandonato la riunione di maggioranza tenutasi ieri sera in polemica con il governatore. Un motivo duplice alla base della sua ‘protesta’


CAMPOBASSO. Squadra che vince, non si cambia. Sarebbe questo l’assunto in base al quale il presidente della Regione Molise, Donato Toma, avrebbe già respinto le richieste provenienti da parte della maggioranza, riunita ieri a Palazzo Vitale per il consueto incontro preparatore dei lavori del Consiglio.

Una richiesta precisa, quella arrivata dal consigliere Mena Calenda che, ad un certo punto ha abbandonato i lavori alla quale non hanno preso parte Michele Iorio, Salvatore Micone, Aida Romagnuolo e Massimiliano Scarabeo.

Non solo le ‘orecchie da mercante’ rispetto al tema della modifica degli assetti dell’Esecutivo regionale ma anche il ‘giallo’ sull’ordine del giorno dei lavori dell’assemblea - che si riunirà questa mattina a partire dalle 10.30 -, il motivo della protesta della presidente della IV Commissione consiliare.

In conferenza dei capigruppo, il momento in cui si stabiliscono gli argomenti da portare al vaglio dell’aula, si sarebbe stabilito di discutere la proposta di legge sulla quota rosa in Giunta regionale, tra l’altro emendata proprio da Mena Calenda che ha guardato oltre il proprio orticello introducendo, nella predisposizione normativa, una postilla non di poco conto, viste le probabili tensioni che anche questo tema avrebbe potuto portare nella maggioranza. La quota rosa nell’Esecutivo sì, per forza. Ma a partire dalla prossima legislatura, così da sgomberare il campo da ogni possibile equivoco su eventuali ‘mire personali’.

La proposta di legge, che avrebbe dovuto essere all’ordine del giorno dei lavori di questa mattina, è però scomparsa dall’agenda del Consiglio regionale, suscitando non poche polemiche. Il tema potrebbe tornare a stretto giro all’attenzione della maggioranza, chiamata ad una nuova riunione da tenersi, presumibilmente, prima dell’avvio dell’assise consiliare.

Sul discorso ‘tagliando’ di Giunta e verifica degli obiettivi raggiunti dagli assessori dell’Esecutivo Toma, l’attenzione si è concentrata – come spesso in questo scorcio di legislatura – sul rappresentante della Lega, Luigi Mazzuto.

L.S.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Change privacy settings