Editoria, Assostampa al lavoro su una nuova legge: trasparente e svincolata dalla politica

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Ieri il presidente del sindacato dei giornalisti molisani, Giuseppe Di Pietro, ha annunciato che sarà presentato un esposto alla Guardia di Finanza per la verifica delle erogazioni di fondi pubblici e del loro corretto utilizzo


CAMPOBASSO. L’autunno caldo del sindacato dei giornalisti riparte dalle due iniziative presentate dal presidente Di Pietro e dal direttivo. Una nuova proposta di legge sull’editoria e un esposto alla Guardia di Finanza al fine di chiarire erogazioni di fondi pubblici, loro destinazione e soprattutto il loro corretto utilizzo.

La proposta di legge, sulla quale l’Assostampa sta lavorando, mira a sostenere nei fatti l’occupazione che, come in una catena, genera informazione di qualità. “Una norma che dia certezze e che svincoli i fondi dalla discrezionalità del politico di turno – ha detto Giuseppe Di Pietro – una proposta di legge che sia chiara, trasparente e dettagliata e che consenta erogazioni veloci”.

Nell’esprimere solidarietà ai giornalisti de ‘Il Quotidiano del Molise’ che da oggi non è più nelle edicole, Di Pietro ha ribadito che occorre interrogarsi sulle motivazioni della crisi dell’intero comparto. Poca pubblicità ma anche progetti editoriali che non hanno alcunché di innovativo.

“L’esposto alla Guardia di Finanza – ha spiegato poi il presidente di Assostampa – mira ad avere contezza delle risorse ottenute dal settore, degli addetti effettivi e delle somme erogate: è un dovere civico, sindacale e anche intellettuale sapere come sono stati utilizzati i fondi pubblici e dove sono andati eventualmente a finire”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings