Roccasicura, ‘Il borgo che accoglie’: con la firma del Cis al via la riqualificazione del centro storico

Roccasicura, ‘Il borgo che accoglie’: con la firma del Cis al via la riqualificazione del centro storico

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ieri il sindaco Fabio Milano, alla presenza del Presidente del consiglio Giuseppe Conte e dell’amministratore delegato di Invitalia Arcuri, ha sottoscritto il Contratto Istituzionale di Sviluppo per un progetto dell’importo complessivo di 2.250.000 euro


ROCCASICURA. A coronamento di dieci anni di lavoro volti alla promozione e alla valorizzazione del territorio, anche in collaborazione con gli altri comuni del Consorzio Assomab, il comune di Roccasicura ottiene il finanziamento per la riqualificazione del centro storico.

Ieri, a Campobasso, alla presenza del premier Conte e dell’amministratore delegato di Invitalia Arcuri, il sindaco Fabio Milano ha firmato il Contratto istituzionale di sviluppo per il progetto ‘Il borgo che accoglie’, ricevendo di fatto 2 milioni 250mila euro per la realizzazione degli interventi.

Il restyling del borgo – si apprende dal Comune - costituisce un elemento strategico di sviluppo al fine di stimolare, attraverso un assetto urbano nuovo, organizzato e funzionale, l'uso degli spazi pubblici predisposti all’accoglienza turistica e delle famiglie, in un contesto di condivisione esperienziale intergenerazionale di spazi verdi privi di traffico urbano e dedicati alla salute e al benessere fisico.
L'obiettivo è di creare una destinazione turistica connotata da una accoglienza sostenibile a misura di famiglie.
Gli interventi, finalizzati alla riqualificazione architettonica, interessano una vasta area del centro storico. Il progetto è allo stesso tempo innovativo e di valorizzazione degli elementi storico-culturali: restyling completo di piazza Guglielmo Marconi, il rifacimento della pavimentazione stradale di tutte le altre vie limitrofe della parte più caratteristica e antica del paese, inclusi i sottoservizi, la valorizzazione degli edifici storici con illuminazione architetturale, il recupero dello spazio della piazza principale attraverso l’eliminazione dei posti auto e la realizzazione di un parcheggio integrato nel contesto urbano, a servizio del centro storico.

Il sindaco Milano sottolinea che “tutti i progetti portati avanti dall’amministrazione rientrano in una più vasta programmazione territoriale condivisa con le altre municipalità dell’area consortile e in generale dell’Alto Molise, che vede tutta l’area impegnata con sforzi continui per la valorizzazione delle risorse ambientali, la preservazione della biodiversità, la tutela del paesaggio culturale, lo sviluppo del turismo sostenibile, il benessere della collettività”.

A tal proposito si ricorda che, sempre ieri, i sindaci del consorzio AssoMaB hanno sottoscritto anche un progetto territoriale di valorizzazione archeologica “ArcheMaB”, dell’importo di 2.400.000 euro, molto apprezzato dal Ministero dei Beni Culturali, che vede tutto il territorio della Riserva della Biosfera UNESCO coinvolto in un intervento innovativo, unico nel suo genere per le modalità di attuazione, che ha coinvolto direttamente la Sovrintendenza della Regione Molise nel processo di ideazione dell’intervento.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

 

Privacy Policy