Gravina illustra a Napoli il Cis: a Campobasso il trenino per collegare il borgo alla collina Monforte

Gravina illustra a Napoli il Cis: a Campobasso il trenino per collegare il borgo alla collina Monforte

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nella manifestazione nazionale organizzata per festeggiare i dieci anni del M5s. Nell’intervento del sindaco anche l’invito al Governo a finanziare il progetto della dorsale stradale che attraversi tutta la regione


CAMPOBASSO. Cis Molise, il sindaco di Campobasso Roberto Gravina, ha illustrato a Napoli, alla manifestazione nazionale Italia a 5 Stelle, organizzata per festeggiare i dieci anni del M5s, il progetto di riqualificazione urbana del Centro storico, ‘La vita nel capoluogo riparte dal borgo’.

"Il nostro progetto su un nuovo sistema di mobilità e parcheggi a favore del centro storico di Campobasso – ha spiegato Gravina - è stato, sin dall'inizio, e cioè da quando un giorno dopo il mio insediamento a palazzo San Giorgio sono andato a sedermi al tavolo istituzionale per il Cis a Roma, una sfida e un'opportunità. A giugno 2019, al momento dell'insediamento della nuova amministrazione, progetti presentati dal Comune e valutati positivamente non ce n'erano”.

Da qui la volontà di pensare ad un progetto che rappresentasse un cambiamento per la comunità, che richiedeva coraggio anche dal punto di vista politico.

“Tutti i centri storici – ha quindi spiegato – hanno le stesse criticità da dover affrontare e i problemi delle aree di sosta. Per questo in pochissimo tempo, prima abbiamo ripreso in mano un progetto, che pur essendo stato pagato giaceva nei cassetti di palazzo San Giorgio da tanti anni, e poi lo abbiamo, in questi mesi, ammodernato. Il nostro centro storico così com’è oggi non è attrattivo. Con il sistema di mobilità che grazie al Cis realizzeremo, e che prevede a valle della collina Monforte un parcheggio multipiano, dal quale poi ci si potrà spostare nel borgo grazie a un trenino elettrico su monorotaia, lo renderemo vivibile e vissuto, operando anche una riqualificazione del patrimonio immobiliare”.

“Dobbiamo capire che se una singola città cresce fa crescere al contempo tutto il territorio circostante - ha aggiunto il sindaco - Per questo, nel mio saluto al presidente Conte, ho sottolineato la necessità di superare qualsiasi tipo di campanilismo stucchevole e improduttivo. Attraverso una maggiore unità d’intenti istituzionale e territoriale dobbiamo fare in un prossimo futuro la differenza, per ottenere dal Governo la stessa attenzione che ci ha riservato in questi mesi e far sì che Campobasso ed il Molise, dopo più di 30 anni, ottengano quella dorsale stradale capace di attraversare la nostra regione in sicurezza e rapidità.”

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy