La Regione commemora le vittime delle foibe, approvata la mozione Scarabeo

La Regione commemora le vittime delle foibe, approvata la mozione Scarabeo

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’Ente sosterrà, anche attraverso dei finanziamenti, tutte le iniziative di approfondimento riguardanti il ‘Giorno del ricordo ’



CAMPOBASSO. Furono oltre 16mila le vittime, tra militari e civili, che a margine della seconda guerra mondiale perirono sotto i colpi dei fucili slavo-comunisti. I loro corpi furono gettati nelle foibe e, ancora oggi, non è possibile accertare l’esatto numero di uomini, donne e bambini che persero la vita nell’esodo giuliano dalmata. In Italia, per ricordare quei tragici eventi, è stato istituto ‘Il Giorno del Ricordo’ che ricade ogni 10 febbraio e al quale si prepara anche il Molise.

Il Consiglio regionale ha, infatti, approvato la mozione a firma del consigliere Massimiliano Scarabeo che impegna l’Ente nella sottoscrizione di un protocollo d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale, affinché vengano sostenute e coordinate le iniziative promosse dalle scuole di primo e secondo grado. Sostenendo anche finanziariamente, tutte quelle iniziative di approfondimento programmate dalle scuole riguardanti Il 'Giorno del ricordo'.

“E’ importante – ha spiegato il consigliere Scarabeo - anche coinvolgere le associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati, affinché mettano a disposizione il proprio bagaglio di documenti, esperienze e testimonianze sulle foibe e sull’esodo. Non da ultimo, promuovere nelle scuole secondarie della Regione Molise un concorso annuale sul tema dell’esodo e delle foibe.

A distanza di settant’anni – continua Scarabeo - la politica deve assurgere sempre più al ruolo di garante dell’unità e della libertà di questo Paese, perché il nostro esempio, e tutto quanto riusciamo a fare per non dimenticare eventi tristi della nostra storia, venga lasciato alle generazioni future che hanno il diritto di conoscere e il dovere di conservare la memoria di quanto accaduto per continuare ad essere uniti, forti e liberi”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy