Viabilità, via il traffico da Venafro. Tedeschi sollecita la costruzione della bretella di Ceppagna

Viabilità, via il traffico da Venafro. Tedeschi sollecita la costruzione della bretella di Ceppagna

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Con un ordine del giorno sottoscritto anche da Scarabeo, D’Egidio e Romagnuolo


CAMPOBASSO. Viabilità, il consigliere regionale dei Popolari per l’Italia Antonio Tedeschi ha presentato un ordine del giorno, firmato anche da Massimiliano Scarabeo, Armandino D’Egidio e Nicola Eugenio Romagnuolo, per chiedere chiarimenti in merito alla realizzazione di una strada per deviare il traffico dal centro urbano di Venafro da e verso Roma.

“Un atto necessario” commenta il primo firmatario, per tentare di fare chiarezza sulle intenzioni di Anas e Governo centrale in merito alla ormai annosa vicenda legata alla cosiddetta bretella di Ceppagna. Una infrastruttura di cui il territorio ha bisogno e per la realizzazione della quale esiste un progetto definitivo le cui spese di progettazione, per un valore di 350mila euro, sono già state liquidate.

“Parliamo di un’opera – ha chiarito Tedeschi - che risponderebbe alla necessità, evidenziata anche nel Priamo, il Piano regionale integrato per la aualità dell’aria Molise, di deviare il traffico veicolare, al fine di bypassare il centro abitato di Venafro, attualmente attraversato da migliaia di auto e mezzi pesanti, in modo da ridurre le emissioni di gas, polveri sottili e fumi, sostanze che possono provocare serie conseguenze per la salute umana. La realizzazione della bretella di Ceppagna, che andrebbe a collegare la statale Venafrana alla statale Casilina, potrebbe inoltre rivelarsi opera strategica anche in termini di sviluppo socio-economico”.

“Ad oggi, però - rimarca ancora Tedeschi - il progetto sembrerebbe scomparso dalla lista delle priorità dell’Anas, concentrata, invece, su una soluzione alternativa, consistente nella realizzazione di una strada di collegamento tra Sesto Campano e Mignano Montelungo. Per tale opera, tuttavia, dovrebbero ancora essere attivate tutte le procedure, nonché individuate le ingenti somme necessarie alla sua realizzazione che, di fatto, richiederebbe tempi notevoli”.

L’ordine del giorno, spiega ancora l’esponente dei Popolari per l’Italia, impegna il governatore e l’assessore ai lavori pubblici a verificare, presso l’Anas e i Ministeri competenti, la reale sussistenza della copertura finanziaria utile alla realizzazione della Mignano Montelungo–Sesto Campano, attualmente priva di progetto.

“Nel caso in cui dovesse essere appurata l’assenza di finanziamenti, è necessario richiedere ad Anas e Dicasteri competenti di reperire le risorse necessarie alla costruzione della cosiddetta bretella di Ceppagna, strada che consentirebbe un notevole risparmio in termini di costi e di tempo. Venafro e l’intero Molise non possono più aspettare - conclude il consigliere Tedeschi - servono infrastrutture capaci di portare questa regione fuori dall’isolamento con uno sguardo attento alla tutela dell’ambiente e della salute dei suoi cittadini”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy