La Provincia vende il Circolo Sannitico. Battista: il Comune di Campobasso lo acquisti

La Provincia vende il Circolo Sannitico. Battista: il Comune di Campobasso lo acquisti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

. Questa la proposta formulata in commissione dal consigliere di centrosinistra ed ex sindaco del capoluogo. La storica sede di Piazza Pepe posta all’asta a 245mila euro. E i consiglieri della Lega pronti a interessare anche la Regione


CAMPOBASSO. La Provincia mette in vendita il Circolo Sannitico, il Comune di Campobasso si candidi per acquistarlo. E’ questa la proposta che il consigliere di minoranza ed ex sindaco, Antonio Battista, ha presentato questa mattina in commissione Bilancio e patrimonio, a nome dei gruppi del Partito democratico e de La sinistra.

La storica sede di piazza Pepe, attualmente fittata all’associazione Circolo Sannitico per 9.500 euro l’anno, è stata posta in vendita a 245mila e 596 euro, insieme all’ex sede della Croce rossa di villetta Flora e all’immobile sede dei Centri per l’impiego di piazza Molise.

“La Provincia, che opera con grandi difficoltà per le funzioni di competenza – ha chiarito Battista - mette in vendita diversi beni, per diminuire i costi delle gestioni e nello stesso tempo per fare cassa e destinare i proventi alle manutenzioni. Il Comune e la Regione Molise, che hanno ottenuto le funzioni sottratte alle Province – ha concluso - si adoperino per l'acquisto dei locali del Circolo Sannitico, affinché restino di uso pubblico e destinati per finalità culturali".

Sull’argomento presa di posizione anche dei consiglieri comunali della Lega, Alberto Tramontano, Alessandro Pascale e Maria Domenica D’Alessandro, che chiedono al sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, di mettere in campo tutte le azioni possibili, politiche e amministrazione, al fine di evitare che i locali del Circolo Sannitico vengano destinati a usi e attività private. Chiesto anche il coinvolgimento del Consiglio comunale di Campobasso.

“La città di Campobasso, in caso di acquisizione, diventerebbe sicuramente più ricca sotto tutti i punti di vista”, la loro posizione.

Tra gli esponenti della Lega, il consigliere Alessandro Pascale, in quanto anche consigliere provinciale, si farà portavoce presso la Regione Molise, qualora ci sarà un diniego da parte dell’amministrazione comunale di Campobasso. Si vuole evitare, infatti, che un palazzo storico della città, nel quale si possono lanciare iniziative legate anche al turismo e cultura nel capoluogo, possa uscire dalle competenze degli enti pubblici, a vantaggio di qualche privato.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy