Scuola, l’Anief in assemblea a tutela dei precari

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Ieri la riunione a Campobasso per discutere del decreto che prevede migliaia di stabilizzazioni


 CAMPOBASSO. Decreto ‘salva scuola’ ma non solo, in discussione presso l’assemblea sindacale Anief di ieri pomeriggio presso il liceo Galanti di Campobasso.

Numerose sono state le richieste, gli interventi, le preoccupazioni e perplessità espresse dai partecipanti sul tema. Si è parlato, in particolare, di reclutamento docenti, che è l’argomento principale del decreto, già noto con il nome “salva precari bis”, emanato a seguito delle due intese di aprile e di ottobre 2019 tra governo e sindacati di settore. Anief è stata ascoltata dal ministro ma, a distanza di 18 mesi dalla raggiunta rappresentatività, è ancora in attesa di essere convocata ai tavoli di concertazione.

Nel corso della riunione sono state spiegate le “misure di straordinaria necessità e urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico” previste dal decreto e illustrate le proposte dell’Anief - che da sempre si occupa di precari e reclutamento - proposte finalizzate proprio ad uscire dall’ eterna logica delle misure straordinarie.

Si tratta della piattaforma dello sciopero indetto dall’Associazione sindacale per il prossimo 12 novembre, con sit-in a Montecitorio: esclusione della scuola dell’infanzia e della scuola primaria dal decreto nonostante i numeri delle supplenze annuali siano elevati anche per questo ordine di scuola; rischio licenziamento per 7mila maestre; 50 per cento delle immissioni in ruolo andate deserte come l’anno scorso; difficoltà a reperire docenti specializzati sul sostegno eppure mancata stabilizzazione dei docenti specializzati; esclusione di varie categorie di docenti dal concorso riservato; caos graduatorie; difficoltà a coprire il turn-over anche a seguito di ‘Quota 100’; spesa pubblica per l’istruzione in continuo calo e senza chiari segnali di inversione di tendenza; emergenza segreterie scolastiche e organici Ata; rinnovo del Contratto collettivo e aumenti stipendiali; caos reclutamento, problemi per la carriera, la professionalità e gli organici del settore Alta formazione artistica e musicale. Seguiranno, a breve, assemblee sindacali dedicate al personale Ata.

Rammarico, tuttavia, per la mobilitazione indetta nei giorni scorsi dalle altre organizzazioni sindacali per la giornata di domani, 11 novembre, anziché aderire alla giornata di sciopero proclamata da Anief.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings