Al via la ristrutturazione della Radiodiagnostica al Cardarelli, risonanze in una postazione mobile

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Si tratta di una soluzione temporanea, a firma del Commissario straordinario Asrem, per garantire continuità assistenziale ai pazienti in attesa del termine dei lavori previsto entro tre mesi


CAMPOBASSO. Risonanza in piazza per i pazienti dell’ospedale Cardarelli di Campobasso. Non si tratta di una campagna sanitaria, bensì di un provvedimento temporaneo che rientra in un più vasto intervento che riguarda il nosocomio del capoluogo regionale.

Da oggi, per effettuare una risonanza magnetica nucleare bisognerà ricorrere ad un’apparecchiatura Rmn mobile sostitutiva, collocata nello spazio antistante il nosocomio. Questo perché sono iniziati i lavori di adeguamento al Cardarelli per l’installazione di nuova strumentazione nei locali di Radiodiagnostica. Attività la cui durata è stimata in almeno 120 giorni.

La soluzione porta la firma del Commissario straordinario dell’Asrem, Maria Virginia Scafarto, e prevede un accordo di collaborazione con la struttura sanitaria 'Gemelli spa' di Campobasso al fine di "garantire la continuità assistenziale e limitare al massimo i disagi per l'utenza".

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

 

Change privacy settings