Isernia, il balletto del nono assessore. Il Pd: il sindaco elargisce poltrone per salvare la sua

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il gruppo cittadino dei Dem spara a zero sulla vicenda dell'allargamento di Giunta


ISERNIA. Accusa parlando di mera elargizione di poltrone. E invita, senza mezzi termini, il sindaco di Isernia a prendere atto di non essere più in condizioni di operare per il bene dei cittadini, dunque a dimettersi subito. La segreteria cittadina del Pd di Isernia non ci gira intorno: la vicenda del presunto allargamento di Giunta a nove assessori è uno spettacolo che mette i titoli di coda all'amministrazione comunale.

"Mentre la città soffre mille problematiche - si legge in una nota dei Dem -  che vanno dalla sanità alle strisce blu, dal lavoro alla qualità dei servizi, dalle tasse all’ambiente, l’amministrazione comunale di Isernia è impegnata a litigare sull’ulteriore allargamento della giunta.  Il sindaco d’Apollonio voleva giocarsi ancora una volta la carta della elargizione delle poltrone, come già accaduto qualche mese fa con consiglieri eletti nelle liste del centrosinistra, nella speranza di riuscire a conservare la propria; infatti, anziché rimediare ai propri fallimenti, ha pensato di aggiungere un elemento 'nuovo’ alla squadra (creando malcontento anche tra i suoi fedelissimi), incurante di raggiungere quota nove, al pari un grande centro metropolitano!".

Il Partito democratico di Isernia, dunque, anche alla luce dell’ultimo Consiglio comunale, stigmatizza "i capricci interni alla maggioranza e le ingerenze della governance regionale e invita il sindaco in primis ad abbandonare i giochi di equilibrismo e di trasformismo - affondano dal Pd - e poi a focalizzare il proprio impegno nella risoluzione dei problemi già esistenti messi in evidenza, attraverso i social e manifestazioni di massa, anche dai cittadini stessi.  Ove non ci fossero poi i presupposti per agire concretamente per il bene della collettività - la conclusione, senza sconto alcuno - risulta tanto evidente quanto scontata la necessità di rimettere il mandato ai cittadini evitando di trascinare Isernia ancora di più nel baratro".

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Change privacy settings