Isernia: senologia chiusa, il Pd al lavoro su un 'altro' Piano sanitario

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il Partito Democratico pentro al lavoro su un'alternativa ai tagli scriteriari dei commissari. In una lettera aperta, il ringraziamento alla dottoressa Scarabeo per il lavoro svolto per anni a beneficio dell'intera sanità pubblica


ISERNIA. Una lettera aperta per congedare con il giusto ringraziamento una professionista stimata da pazienti e colleghi, costretta a cambiare regione dal 4 novembre scorso per continuare a lavorare con la dignità di sempre.

Il Pd di Isernia interviene sulla chiusura del Centro di Senologia dell'ospedale Veneziale. Con una lettera aperta, si stringe alla dottoressa Francesca Scarabeo, evidentemente scomoda per qualcuna visto che, grazie a lei e al collega Ettore Rispoli, il servizio aveva registrato, negli anni, numeri assolutamente positivi, facendo aumentare la mobilità attiva. Eppure, il criterio numerico che tanto piace alla burocrazia ministeriale, quando si parla di sanità pubblica, stavolta a qualcuno non è bastato. Centro di Senologia costretto alla chiusura, con il dottor Rispoli che ha ottenuto il nulla osta al trasferimento e dunque potrebbe lasciare Isernia entro una decina di giorni, mentre la Scarabeo è all'Aquila ormai da 20 giorni. Il Partito Democratico, tuttavia, non si arrende e annuncia la presentazione di un Piano operativo alternativo che riorganizzi al meglio, nel suo complesso, la sanità pubblica. E dove troverà il giusto spazio anche il Centro di Senologia di Isernia.

"Il Partito Democratico di Isernia - si legge nella lettera aperta dei Dem - stigmatizza con forza l’esito della vicenda riguardante il Centro di Senologia del Veneziale esprimendo grande preoccupazione per la situazione della sanità pubblica regionale e dell’area pentra, particolarmente penalizzata dalla bozza dei nuovi Programmi Operativi. Esprimiamo piena solidarietà alla dottoressa Scarabeo e al dottor Rispoli, ringraziandoli per il lavoro svolto finora, sempre animato da grande professionalità e quotidiana passione, riconoscimento frutto della qualità eccellente del servizio pubblico reso per 20 anni, sancito dal notevole numero di interventi, dall’attrattività raggiunta e certificata dai dati di mobilità attiva, meriti di un Centro di senologia presente sia sulla carta, a dispetto della cattiva informazione politica, che soprattutto nella realtà fattuale".

Poi la freccia scagliata all'indirizzo della politica regionale, tutta: "Il Partito Democratico - continua la lettera - sta redigendo, con la piena condivisione anche del livello regionale, una proposta di Piani operativi alternativa per la riorganizzazione e la tutela complessiva della sanità pubblica regionale, nella quale troverà il giusto spazio e il doveroso riconoscimento anche la Senologia di Isernia. Davvero inspiegabile la scelta di ridimensionare questo servizio, in termini di efficienza e operatività a fronte di anni di riconosciuta esperienza e risultati eccellenti. Una decisione - puntano il dito dal Pd - in direzione ostinata e contraria quando anche i numeri, parametro di sicurezza ed effettiva operatività, erano nettamente dalla parte di Isernia, mettendo nell’immediato futuro a rischio l’intera Breast unit regionale. Di tutta evidenza, insomma, come questo esito scongiurabile della vicenda rappresenterebbe una sconfitta politica trasversale per chiunque, ma soprattutto costituirebbe un ulteriore impoverimento del servizio pubblico sanitario a livello regionale e provinciale, una profonda ingiustizia perpetrata nel silenzio della politica regionale di centrodestra e dei rappresentanti della provincia di Isernia, messa in atto con metodi autoritari e provvedimenti discutibili anche sul piano della legittimità giuridica e amministrativa".

"Un grande abbraccio a te Francesca - concludono dal Pd di Isernia - con la convinzione che potrai continuare a lavorare per questo territorio portando il tuo prezioso contributo alla nostra sanità pubblica regionale, in termini di professionalità e passione, e il tuo consueto impegno nelle battaglie di civiltà per i diritti e i servizi di una realtà ormai vicina al punto di non ritorno in assenza di un risveglio collettivo di politici e cittadini".

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings