'Marocchinate', anche il Molise nel dossier della vergogna

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La denuncia dell’Associazione nazionale vittime che, dopo aver rinvenuto materiale scottante, annuncia un esposto di migliaia di pagine alla Corte internazionale dei diritti dell’uomo


ROMA. Ritrovati nell’Archivio Centrale dello Stato di Roma i cosiddetti "dossier della vergogna". Che svelano torture da parte dei soldati dell’esercito coloniale francese, nel 1945, ai danni della popolazione italiana di Molise, Lazio, Campania, Toscana, Sicilia e Sardegna.
A reperire i fascicoli che raccontano di stupri, violenze, torture e omicidi perpetrati sui civili, specie donne, l’Associazione Nazionale vittime delle Marocchinate, che da tempo indaga su tale ‘pagina nera della storia’ e che preannuncia l’invio di un esposto alla Corte internazionale dei diritti dell’uomo.

All’origine delle atrocità e dell’accanimento dei francesi contro il popolo italiano –spiega all’AdnKronos il presidente dell’Anvm Emiliano Ciotti - “il desiderio di vendetta per l’attacco alla Francia del giugno del 1940”.

Gli atti criminali compiuti contro i civili inermi e contro i soldati prigionieri nei campi di concentramento francesi sarebbero documentati – ancora Ciotti – in una sintesi di oltre 1200 pagine della relazione che la presidenza del Consiglio dei Ministri italiano trasmise, nel 1945, alla commissione alleata di controllo.

Alla luce di ciò, l’Anvm si rivolge altresì al Presidente del Consiglio e al Ministro degli Esteri “affinché intervengano nelle sedi istituzionali per riaffermare l’inopportunità dell’intitolazione di vie e piazze francesi a dei soldati che, in Italia nel 1943-1944, compirono delitti, razzie, stupri e omicidi e che ancora oggi sono ricordati con orrore dalle popolazioni che 75 anni fa subirono tali violenze”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

 

Change privacy settings