Il Molise e la ‘vision’ di futuro. Approvato il Piano strategico del turismo, ma Iorio si astiene

Il Molise e la ‘vision’ di futuro. Approvato il Piano strategico del turismo, ma Iorio si astiene

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sollevate questioni di metodo. L’opposizione vota contro, contestando la mancanza del Piano operativo. Per l’assessore Cotugno è questa la svolta che consentirà alla regione di puntare sulle risorse del territorio


CAMPOBASSO. Altro che ‘Il Molise non esiste’. La regione di cui hanno parlato anche i media internazionali, gli ultimi sono stati la Bbc e il Guardian, punta ora a dimostrare che esiste eccome. E che ha tanto da offrire ai visitatori: arte, cultura, ambiente, enogastronomia, mare e montagna. E che può farlo tutto l’anno, con il criterio di destagionalizzazione della proposta turistica che è l’obiettivo che si persegue da anni.

Una ‘vision’ di futuro, alla base del Piano strategico regionale per lo sviluppo del turismo, relatrice la consigliera di Orgoglio Molise Paola Matteo, approvato questo pomeriggio dal Consiglio regionale, dopo il passaggio in Quarta Commissione. A votare a favore 10 consiglieri di maggioranza, 8 invece i voti contrari, quelli dei consiglieri del M5s e del Pd

Due invece gli astenuti, tra loro anche il consigliere Michele Iorio, che ha espresso perplessità sul metodo, lanciando un chiaro segnale al governatore Donato Toma. Facendo ripartire il pressing a rivedere la composizione della Giunta. Perché sommando gli 8 voti contrari alle 2 astensioni si va a 10 contro 10.Si svuoterà di ogni competenza il Consiglio regionale – le parole di Iorio – che viene messo a conoscenza delle decisioni in materia di turismo solo quando alcune cose sono state messe in esecuzione. Questa è la mia perplessità e non il finanziamento a questa o a quell’altra manifestazione”.

“Si tratta di un piano che segna una svolta, che consentirà di trovare nel turismo e nella cultura asset importanti – le parole pronunciate invece dall’assessore al Turismo Vincenzo Cotugno - E’ questa una cornice, che individua i contenuti e traccia una ‘vision’ di sviluppo su cui dovrà lavorare il Governo regionale. La prossima tappa sarà il piano operativo”.

E proprio sulla mancanza del piano operativo che si sono concentrate le critiche dell’opposizione.  “Un grande lavoro di studio e di analisi, che rischia di tradursi in un documento di nessuna utilità per il Molise – le parole del capogruppo del Pd Micaela Fanelli - Un piano che a fronte dell’ottimo lavoro di Sviluppo Italia è deficitario della parte politica. Perché non c’è programmazione, non dialoga con le altre pianificazioni strategiche regionali, come il Piano dello Sport o il Piano sociale o le programmazioni in materia di ambiente, di agricoltura o per lo sviluppo. Diciamo quello che vogliamo fare, ma non come lo vogliamo fare, con quali risorse, priorità, mezzi”.

“Il documento rischia di essere un semplice esercizio di stile – ha dichiarato Angelo Primiani, del M5s - Parlo senza volontà polemiche, perché del Piano apprezzo il metodo scientifico. Allo stesso tempo, però, non posso non sottolineare la carenza dei dati e dei riferimenti ad una programmazione operativa. Inoltre dal punto di vista sociale manca la previsione del Molise come destinazione turisticamente accessibile ai disabili. Saremmo potuti essere i primi a puntare su questo settore e rendere il Molise un’eccellenza in Italia".

“Infine il Piano manca di una stima puntuale delle risorse - ha concluso Primiani - e anche per questo abbiamo presentato un ordine del giorno chiedendo la stesura, senza aggravio di costi, di un Piano operativo contenente la ricognizione puntuale delle risorse, non iscritto per la mancanza dei due terzi dei voti, nonostante 11 consiglieri favorevoli e 8 contrari”.

La discussione del Piano strategico del turismo ha impegnato buona parte della seduta di oggi del Consiglio regionale, aggiornato al 13 dicembre in seduta ordinaria. Il 10 dicembre, invece, seduta monotematica sulla sanità, preceduta dall’audizione dei commissari e dei parlamentari molisani.

Carmen Sepede

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy