Un cimitero a due passi dalla chiesa di Santa Maria del Bagno: sale la protesta

Un cimitero a due passi dalla chiesa di Santa Maria del Bagno: sale la protesta

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Domani assemblea pubblica nella sala consiliare di Pesche, organizzata dal comitato ‘Contro le camorre’. Il portavoce Izzo: “Accanto al santuario si ipotizzano facilmente presenze archeologiche importantissime per la ricostruzione dell'abitato ancora tutto da riscrivere”



PESCHE. ‘No’ alla realizzazione di un nuovo cimitero nelle immediate vicinanze della chiesa di Santa Maria del Bagno a Pesche. Sale la protesta in paese per il progetto di finanza e domani 6 dicembre alle 17, nella sala consiliare del Comune si terrà un’assemblea pubblica.

Ad organizzarla è il ‘Comitato contro le camorre’, su richiesta dei cittadini indignati. “Sono previsti – spiega il portavoce Emilio Izzo - centinaia di loculi, innumerevoli parcheggi, anche per bus turistici, centina di ulivi spiantati, tutto questo in un comune di poche anime dove insiste già un cimitero con ancora numerosi loculi disponibili e altro spazio per costruirne altri.

Durante l'assemblea di domani invocata da numerosi cittadini indignati, saranno resi noti tutti i passaggi e i particolari di questa ennesima vigliaccata perpetrata nei confronti dei cittadini, del territorio, della storia e dell'archeologia. Si, proprio dell'archeologia, infatti nei luoghi tristemente deputati allo scempio, intorno e vicini al santuario, si ipotizzano facilmente presenze archeologiche importantissime per la ricostruzione dell'abitato ancora tutto da riscrivere.

Nei prossimi giorni mi porterò in quei posti, unitamente ad amici archeologi, per fare un sopralluogo e per evidenziare possibili indizi in tal senso, certo che il tutto non sarà infruttuoso, anzi, voci per il momento anonime, ma solo per il momento, mi riferiscono che certamente anche in superficie non è raro trovare presenze di cocci ed altro ancora! Domani sarà solo l'inizio di un'altra battaglia di civiltà!”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy