Isernia, una villa da capitale europea: finalmente ci siamo

Isernia, una villa da capitale europea: finalmente ci siamo Isernia, una villa da capitale europea: finalmente ci siamo
Watch the video

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Sono state riaperte le aree del parco comunale interessate dagli interventi di restyling. GUARDA I VIDEO E LE FOTO


di Pasquale Bartolomeo e Pietro Ranieri

ISERNIA. Completato il restyling della villa comunale di Isernia, dopo qualche ritardo che, come spiegato dall’assessore Domenico Chiacchiari, è stato dovuto principalmente al maltempo e ad alcune varianti e lungaggini organizzative. Un intervento che dopo circa un decennio si era reso necessario, secondo il sindaco Giacomo d’Apollonio, e che va a coprire alcune necessità accumulatesi negli anni.

Le opere hanno interessato soprattutto l’area del laghetto, che è stato dotato di un moderno impianto di depurazione a sabbia. Non torneranno pesci e tartarughe, in quanto l’habitat non è quello a loro più adatto, mentre invece verranno riportate le ochette che simpaticamente portavano colore all’area: sarà però vietato dare loro da mangiare. Rivisto anche tutto il fondo, l’impianto elettrico e le aree verdi circostanti: la parte a nord, con l’area giochi, è stata raddoppiata anche grazie all’aiuto dell’Inner Wheel di Isernia che ha donato diverse giostrine. Come spiegato dalla past president Clelia Iadisernia, si tratta di strutture inclusive che danno la possibilità a tutti i bambini di giocare insieme e socializzare.

È già prevista, per contenere eventuali atti di vandalismo, l’installazione di un impianto di video-sorveglianza, con circa 5 telecamere che monitoreranno non solo l’area verde, ma anche il servizio igienico pubblico auto-pulente e auto-disinfettante: un’installazione simile a quella presente nelle più moderne e civili città europee che, al costo di 20 centesimi, garantirà ai cittadini un utile servizio.

L’investimento finale per questo lato della villa è stato di circa 150mila euro, ma si intende intervenire anche sul resto del parco, nella convinzione che la tenuta e la cura delle nuove strutture troverà anche la collaborazione dei cittadini tutti.

GUARDA LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI

GUARDA LA FOTOGALLERY

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti ‘mi piace’ al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings