Sanità, quattro corsie e 'Misteri': le proposte del Pd al Comune di Campobasso

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I consiglieri del Partito Democratico e ‘Sinistra per Campobasso’ tracciano la propria linea e promettono battaglia



CAMPOBASSO. Una conferenza per tracciare i punti cardine della propria proposta amministrativa e per ribadire l’importanza di alcuni temi per lo sviluppo della città. I consiglieri comunali del Partito Democratico e Sinistra per Campobasso hanno tracciato la propria linea su sanità, viabilità e sulla promozione del ‘Corpus Domini’.

“Siamo sul New York Time – spiega il capogruppo PD Giose Trivisonno - ma bisogna fare ancora viaggi della speranza per curarsi. Siamo costretti a metterci in macchina per trovare un ospedale che possa ricoverarci. Notizia di ieri il trasporto di un uomo vittima di un incidente trasportato ad Ancona perché al Cardarelli manca la neurochirurgia. Questa è la battaglia che abbiamo affrontato e che continueremo ad affrontare”.

Sul tema è intervenuta anche Alessandra Salvatore: “Abbiamo ottenuto in consiglio comunale l’approvazione ad unanimità di una mozione chiedendo al sindaco e alla Giunta di farsi immediatamente portavoce presso il Ministero, i commissari e la Regione Molise, rispetto alla tutela della salute dei cittadini e affinché la neurochirurgia torni ad essere una realtà nella nostra regione. Non è immaginabile percorrere più di 300 chilometri con l’ambulanza scortata dai carabinieri per arrivare fino ad Ancona . Non sappiamo se la giunta comunale si è attivata – conclude Salvatore - non sappiamo cosa stia facendo la Regione Molise al di là dei proclami a reti unificate. Lavoreremo su questo e ci attiveremo con i nostri canali, ma se non c’è la sinergia tra Comune e Regione i risultati faticheranno ad arrivare”.

Altro argomento affrontato in conferenza è quello della valorizzazione del patrimonio culturale della città, in primis dei Mister del Di Zinno e dell’intera manifestazione del Corpus Domini. “Siamo consapevoli delle bellezze del nostro territorio – le parole di Bibiana Chierchia – i Misteri sono la nostra identità ma ancora la Regione Molise ricorre allo strumento del bando per il finanziamento della manifestazione. E se per una sciocchezza tecnica Campobasso non potrebbe beneficiare del bando? – si chiede la consigliera del Pd - Il Comune fa un debito fuori bilancio? È impossibile pensare a questo. Abbiamo fatto passi avanti rispetto alla candidatura Unesco grazie all’amministrazione precedente. Crediamo sia necessario, adesso, promuovere l’esistenza di Campobasso con le sue bellezze artistiche e tradizionali nelle testate giornalistiche nazionali e perché no anche internazionali”.

La strada a quattro corsie, infine, il tema sul quale ci sarà una decisa presa di posizione in consiglio comunale. A spiegarne i motivi l’ex sindaco, nonché capogruppo di Sinistra per Campobasso, Antonio Battista. “Adesso si parla della circumlacuale sul lago di Guardialfiera – le parole di Battista – storie che poco hanno a che fare con la promozione del turismo. Sette anni fa presi di petto la questione dell’elettrificazione della linea ferroviaria Roccaravindola – Campobasso, ma non possiamo abbandonare anche l’idea di una quattro corsie che tolga la nostra città dall’isolamento. Senza elettrificazione e senza strade idonee Campobasso è una città finita. La quattro corsie è necessaria anche per la sopravvivenza politica della regione, oltre che demografica. Su questo promettiamo massimo impegno e ci batteremo affinché venga realizzata quest’opera nel più breve tempo possibile”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings