Fisco Day: domani la giornata di mobilitazione, uffici chiusi in tutta la regione

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Carichi di lavoro insostenibili nell’Agenzia dell’Entrate, i lavoratori operano in carenza di personale



di Camillo Pizzi

ISERNIA/CAMPOBASSO. Un blocco di due ore che paralizzerà il fisco in Molise come in tutta Italia. È il “Fisco Day”, giornata di mobilitazione dei dipendenti delle Agenzie Fiscali proclamata in maniera unitaria da Fp Cgil, Cisl Fp, Uilpa, Confsal Unsa e Flp per domani, 23 gennaio, dalle ore 10 alle 12. In tutti gli uffici della regione, infatti, in questi orari si terranno assemblee che non permetteranno la regolare funzionalità degli stessi, a conclusione di una serie di ulteriori riunioni tenutesi nel corso della settimana.

La principale motivazione di questa agitazione sta nel fatto che il Governo ha avanzato l’ipotesi di un recupero pari a 3 miliardi di euro dalla lotta all'evasione fiscale, i vertici dell’Agenzia delle Entrate stanno definendo i budget ed i carichi di lavoro per il 2020, ma “I lavoratori stanno operando con una carenza di personale – affermano le organizzazioni sindacali – che non permette ormai nemmeno più di coprire i servizi essenziali, figuriamoci fare la lotta all’evasione fiscale. Pertanto non vogliono rendersi complici di un buco nel bilancio dello Stato”.

“Inoltre, i lavoratori non percepiscono da oltre due anni il salario di produttività, nonostante tutti gli obiettivi siano stati puntualmente raggiunti, assistono impotenti ad un continuo taglio dei fondi. E a tutto ciò – aggiungono Fp Cgil, Cisl Fp, UilPa, Confsal Unsa e Flp – bisogna sommare un’organizzazione obsoleta e la paralisi dovuta all’assenza di un interlocutore, in quanto la politica non è stata ancora capace, dallo scorso novembre, di nominare il direttore generale (anche se proprio oggi Il Sole 24ore riporta la notizia che domani il Consiglio dei Ministri dovrebbe provvedere alla nomina di Ernesto Maria Ruffini, già direttore un paio di anni fa – n.d.r.)”.

La protesta organizzata dalle cinque sigle sindacali proseguirà il prossimo 6 febbraio a Roma con una manifestazione nazionale dei lavoratori delle Agenzie Fiscali sotto il Ministero dell’Economia e delle Finanze e nelle principali città italiane.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings