Unilever verso la chiusura dello stabilimento di Pozzilli, il Pd con i sindacati al Mise

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’annuncio del segretario dem Vittorino Facciolla che incalza il governo regionale: “Sconvolgente il silenzio di Toma e Mazzuto”



POZZILLI. L’ipotesi della fuga al nord del colosso anglo-olandese, specializzato nella produzione di detergenti e ammorbidenti liquidi, sembra prendere corpo, con lo stabilimento del Nucleo di Pozzilli che si appresterebbe a chiudere i battenti. Queste ormai le notizie circolanti, con fonti sempre più accreditate, tant’è che i lavoratori, circa cinquecento tra diretti e indotto, hanno proclamato tramite le sigle sindacali lo sciopero ad oltranza. E il Pd del Molise, nelle ultime ore, si è attivato presso il Governo.
Il segretario regionale dem Vittorino Facciolla, evidenziando la “drammaticità della situazione”, annuncia la calendarizzazione di un incontro presso il Ministro dello Sviluppo Economico per il prossimo 30 gennaio al fine di discutere della vertenza. Un summit che sarà preceduto dalla visita in Molise del ministro per il Sud Provenzano, al quale verranno comunque rappresentate le preoccupazioni del territorio per la paventata chiusura della storica azienda.

Di qui la stilettata alle istituzioni regionali: “E’ sconvolgente – afferma Facciolla - notare il silenzio delle istituzioni, in particolare del presidente Toma e dell’assessore Mazzuto, su questa vicenda che rischia di non avere l’attenzione che merita.
Mi chiedo se il governatore e l’assessore regionale al Lavoro abbiano compreso il senso di questa nuova crisi che attanaglia il nucleo di Pozzilli.
Noi del Pd – ancora l’esponente dem - abbiamo preso a cuore la situazione e stiamo agendo concretamente. Martedì 28 interesseremo della questione Unilever il Ministro Provenzano in visita in Molise, mentre il
30 gennaio alle ore 16.00 abbiamo fissato un incontro a Roma con le organizzazioni sindacali presso il Ministero dello Sviluppo Economico con il sottosegretario Alessia Morani, che ringrazio personalmente per l'interessamento.
Credo sia finito il tempo dei proclami e delle chiacchiere vuote, - conclude Facciolla - è ora di attivarsi e di fare tutto il possibile per comprendere quali sono le intenzioni della multinazionale e i prossimi passaggi previsti per tutelare i lavoratori e per scongiurare la mannaia di ulteriore disoccupazione".

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale  

 

Change privacy settings