Unilever, la marcia per il lavoro: al via il corteo sulla Statale 85

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Gli operai scendono in strada per una manifestazione pacifica volta a rivendicare i loro diritti. Coinvolti sindaci e attività produttive del Nucleo industriale di Pozzilli


POZZILLI. Sfileranno pacificamente sulla Statale 85, lunedì 3 febbraio, a partire dalle 8.30, per manifestare in strada il loro diritto a salvare il posto di lavoro. Non si arrendono gli operai Unilever, che dopo cinque giorni di sciopero a oltranza si preparano a un'altra settimana cruciale, per capire le sorti della fabbrica più importante del Nucleo industriale di Pozzilli e, forse, dell'intero Molise.

Nel giorno in cui i vertici aziendali - come accordato - si siederanno a un tavolo con il governatore Donato Toma convocato alle 18 presso la sede della Giunta regionale a Campobasso, i lavoratori in lotta intendono porre in essere un'importante azione dimostrativa che miri ad avere risposte certe sul loro futuro. Risposte che potrebbero arrivare già martedì 4 febbraio, quando la vertenza si sposterà al ministero dello Sviluppo economico dove è stato aperto un apposito tavolo di confronto.

Tutto ruota intorno al piano industriale dell'azienda in Molise e al dirottamento di alcune linee produttive a Casalpusterlengo, in provincia di Lodi, dove la multinazionale anglo-olandese potrebbe, nel giro di uno o due anni, decidere di delocalizzare definitivamente la produzione di detergenti made in Pozzilli.

Il corteo partirà dalle 8.30 dai cancelli della fabbrica per avere termine nei pressi del centro commerciale 'I Melograni' di Roccaravindola. Oltre agli operai, saranno coinvolti anche i sindaci della provincia e gli altri lavoratori delle attività che insistono nel Nucleo industriale di Pozzilli.

Intanto, domani 2 febbraio, alle 14.30 il vescovo della Diocesi di Isernia-Venafro Camillo Cibotti celebrerà una messa dinanzi allo stabilimento, per dimostrare la vicinanza della Chiesa agli operai a rischio. Una funzione religiosa cui non mancherà certo il sindaco di Pozzilli Stefania Passarelli, che ha esteso l'invito a partecipare a tutti i primi cittadini della provincia, con tanto di fascia tricolore.

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia al numero 3288234063 un messaggio con scritto “ISCRIVIMI”. Ricordati di salvare il numero in rubrica! Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

Change privacy settings