I dirigenti della Regione restano al loro posto: il Tar respinge il ricorso di Giarrusso

I dirigenti della Regione restano al loro posto: il Tar respinge il ricorso di Giarrusso

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Per difetto di giurisdizione, come hanno sentenziato i giudici della Prima sezione. Ad essere stata impugnata la delibera della Giunta Toma con cui erano stati nominati Mariolga Mogavero, Massimo Pillarella, Manuel Brasiello e Claudio Iocca


CAMPOBASSO. Nomina dei dirigenti esterni della Regione, il Tar Molise ha respinto il ricorso di Giuseppe Giarrusso, che difeso dagli avvocati Giuseppe Ruta, Margherita Zezza e Stefano De Benedittis, aveva impugnato la delibera della Giunta regionale n.576 del 31 dicembre 2019, con le quali erano stati nominati Mariolga Mogavero, Massimo Pillarella e Manuel Brasiello, difesi dall’avvocato Giacomo Papa, e Claudio Iocca, che non si è costituito in giudizio. La Regione Molise, invece, è stata rappresentata dall'Avvocatura distrettuale di Campobasso. 

I giudici della Prima sezione, presieduta da Silvio Ignazio Silvestri, hanno dichiarato il ricorso “inammissibile per difetto di giurisdizione”. “Difettando la natura concorsuale – queste le motivazioni della sentenza – e non essendo stato impugnato alcun atto di macro-organizzazione, la controversia resta attratta nella giurisdizione del giudice ordinario, in funzione di giudice di lavoro”.

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia al numero 3288234063 un messaggio con scritto “ISCRIVIMI”. Ricordati di salvare il numero in rubrica! Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

Privacy Policy