Coronavirus, i contagiati in Molise sono tre, ma Toma rassicura: niente focolai regionali e zone rosse

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le parole del governatore questa mattina, nella prima riunione del Tavolo regionale permanente sull’emergenza Covid-19



CAMPOBASSO. Coronavirus, i molisani risultati positivi al test del Covid-19 sono tre, la sessantenne di Montenero di Bisaccia, suo marito di 74 anni e un altro familiare della donna, tutti ricoverati nel reparto di Malattie infettive del ‘Cardarelli’. Ma non c’è un focolaio regionale, né è prevista l'istuzione di zone rosse in Molise.

Lo ha detto il governatore Donato Toma, intervenendo questa mattina alla prima riunione del Tavolo regionale permanente sull’emergenza Coronavirus al quale, oltre ai consiglieri, hanno partecipato anche il direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano e il direttore della Protezione civile nazionale Alberta Di Lisio.

“Eravamo pronti ad affrontare questa eventualità – ha detto Toma – i nostri protocolli non cambiano, così come resta in vigore l’ordinanza che prevede l’obbligo di comunicazione tempestiva ai numeri che abbiamo attivato da parte di chi rientra dalle zone di cordone sanitario. Questi tre casi sono riconducibili a un contagio avvenuto in Campania, per cui non è prevista l’istituzione di zone rosse, arancioni o verdi”.

“La situazione è sotto controllo e non sono presenti criticità che il sistema sanitario regionale non è in contatto di trattare – ha affermato il manager dell’Asrem Oreste Florenzano – L’attività di screening sui contatti stretti avuti dalla prima paziente è stata effettuata rapidamente, in modo da arginare quanto più possibile la probabilità di diffusione del contagio”. Nel frattempo l’Asrem ha allertato il direttore generale della Asl di Benevento e il Dipartimento di prevenzione, in quanto la sessantenne nei giorni scorsi era stata in un comune della provincia.

Nel frattempo, come ha precisato Alberta De Lisio, sono state attivate tutte le procedure previste dal protocollo della Protezione civile, con la richiesta di acquisto di tutti i materiali necessari per gestire l’emergenza: mascherine, camici, copri stivali e quanto necessario a gestire un sicuro contatto con persone infettate o in quarantena volontaria. Pronti a fronteggiare ogni tipo di situazione dovesse verificarsi.

C.S.

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia al numero 3288234063 un messaggio con scritto “ISCRIVIMI”. Ricordati di salvare il numero in rubrica!  Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

 

Change privacy settings