Coronavirus, il sindaco Roberti chiude la movida: giù le saracinesche dei bar alle 18

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Termoli/ Serrata dei ristoranti entro le 23. Drastico provvedimento del primo cittadino in ordine al contenimento del contagio. Pugno duro contro i trasgressori


TERMOLI. Nuove e ferree disposizioni del sindaco di Termoli, Francesco Roberti, per contenere il contagio da coronavirus.

Il primo cittadino ha disposto la chiusura dei bar dalle 18 alle 6 del mattino e anche la serrata dei ristoranti e delle pizzerie entro le 23, oltre alla stop totale per attività come locali notturni, discoteche, sale da ballo, sale scommesse e similari, come da decreto del presidente Conte della giornata di ieri 8 marzo.

Nell’ordinanza la disposizione per le attività aperte, tra cui negozi e palestre, di rispettare le misure di sicurezza, ma anche di provvedere ad interventi di sanificazione dei propri spazi. Obbligatorie mascherine e guanti monouso.

Per i trasgressori previste sanzioni da 25 a 500 euro e finanche la revoca delle licenze.

 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia al numero 3288234063 un messaggio con scritto “ISCRIVIMI”. Ricordati di salvare il numero in rubrica! Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale