Primo caso di Coronavirus a Campobasso: è uno studente universitario tornato da Milano

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Era in sorveglianza e non in quarantena, per cui si sta cercando di ricostruire la sua rete di contatti. Sale così il numero di contagiati in regione e resta l’obbligo di segnalare il rientro dalle zone rosse


CAMPOBASSO. Aumenta in Molise il numero dei contagiati da Coronavirus. E arriva il primo caso di Covid-19 a Campobasso. Si tratta di uno studente universitario, rientrato da una decina di giorni da Milano. E' ricoverato in isolamento nel reparto di Malattie infettive del 'Cardarelli'. Le sue condizioni non sarebbero gravi, ma ora è necessario ricostruire i suoi contatti, per scongiurare la diffusione dell’epidemia anche nel capoluogo regionale. 

La notizia del nuovo caso di Coronavirus è stata confermata dal direttore generale dell’Asrem Oreste Florestano. Dopo le verifiche fatte è emerso che il giovane, tornato a inizio marzo dalla Lombardia, aveva chiamato i numeri attivati dalla Regione per segnalarsi. Ma considerando che in quei giorni Milano non era ancora considerata zona rossa è stato posto in sorveglianza e non in quarantena. Sono state finora 400 le persone che si sono autodenunciate, ritornate in Molise dalle zone rosse e arancioni del Nord Italia.

“Per tutti la raccomandazione è sempre la stessa – ha dichiarato il governatore Donato Toma - comunicare il loro rientro. Laddove non lo avessero ancora fatto, non muoversi assolutamente da casa per tutto il periodo della quarantena, evitare qualsiasi contatto al di fuori della propria abitazione, anche con i parenti più stretti, raccordarsi costantemente con le autorità sanitarie".  

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings