Covid e tamponi a tutto il personale sanitario, Toma s’impegna: pressing sul Governo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il governatore del Molise raccoglie le sollecitazioni di alcuni consiglieri regionali. Intanto la Protezione Civile potenzia l’organizzazione sul territorio. Arrivano mascherine e presidi di sicurezza


CAMPOBASSO. Il caso ‘tamponi sì - tamponi no’ è approdato all’attenzione del Tavolo permanente per l’emergenza coronavirus tenutosi stamani. In particolare, i consiglieri regionali del Pd hanno sollecitato il governatore Toma ad adottare in regione il ‘modello Veneto’, procedendo ad uno screening di massa attraverso l’esecuzione di esami ad un’ampia fetta di popolazione. Il presidente della Regione in merito ha chiarito di aver già preso contatti con il Governo, tuttavia, si è detto disposto ad insistere affinché vengano eseguiti tamponi almeno su tutto il personale sanitario.

Poi ha ribadito come al momento ci si stia adoperando “nell’attuare le linee di intervento dell’Istituto Superiore di Sanità”. E ci si stia muovendo, anche come Protezione Civile, ad organizzare il territorio ad una più capillare gestione dell’emergenza.

Il Direttore del IV Dipartimento Manuel Brasiello, nella circostanza, ha evidenziato come le sue strutture stanno provvedendo ad aggiornare la lista dei fabbisogni che provengono dalle varie zone del Molise. Ed ha altresì fornito i dati circa le dotazioni giunte in termini di presidi di sicurezza: dall’inizio dell’emergenza il Molise ha ricevuto circa 26 mila mascherine FFP2, 100 mascherine FFP3, 52 mila mascherine filtra batteri, 51 mila mascherine chirurgiche, 2 ventilatori, 3.300 guanti, 100 camici e 900 occhiali protettivi. Altro materiale dovrebbe arrivare nei prossimi giorni.

Il Direttore del Servizio di Protezione Civile De Lisio ha poi riferito che tra sabato e domenica è stata montata la tenda di pre-triage nei pressi dell’Ospedale di Agnone. Mentre un’altra tensostruttura è stata realizzata nei pressi dell’Ospedale Cardarelli per l’esecuzione del test per il Covid agli utenti esterni al nosocomio. La tenda consente anche l’esecuzione del test da parte degli operatori, direttamente nell’autovettura della persona interessata, senza farla scendere. Procedura che limita la possibilità di contagio.
Si sta verificando, inoltre, in queste ore la sostituzione delle tende con dei containers che garantiscano maggiore operatività. La De Lisio ha aggiunto o di aver attivato le Funzioni Volontariato, Logistica e Sanità della Protezione Civile per il miglioramento del rapporto con i vari COC dei Comuni per la gestione dell’emergenza.

Inoltre, grazie ad un confronto con la Direzione Salute della Regione, è stato distribuito da parte dei volontari a tutte le strutture sanitarie residenziali, in beneficio del personale e dei ricoverati, del materiale protettivo comprensivo di mascherine filtra batteri. Tramite un’opportuna interlocuzione con il Settore Sociale della Regione sono stati predisposti gli elenchi che consentiranno nelle prossime ore di consegnare attraverso i volontari simili supporti protettivi a tutte le case di riposo del Molise.

AD

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings