Coronavirus e crisi economica, Cotugno: ipotesi sospensione delle imposte regionali alle imprese

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Per consentire il superamento del periodo dell’emergenza. I provvedimenti al vaglio di Palazzo Vitale


CAMPOBASSO. Sospendere per tutte le imprese molisane il pagamento delle imposte regionali, dal bollo auto alle addizionali. E’ una delle strade che il governo regionale sta valutando, per consentire al sistema produttivo di sopravvivere all’emergenza Coronavirus. Ad annunciarlo l’assessore regionale alle Attività produttive e vice presidente della Regione Vincenzo Cotugno.

 

“Il Molise, come il resto del mondo, sta vivendo la sua ora più buia dal dopoguerra – ha dichiarato Cotugno - Siamo orgogliosi della resistenza e del senso civico di tutti i molisani e, in modo particolare, sono fiero di vedere come imprenditori e commercianti, attivi nelle filiere essenziali (sanità, farmaceutica, servizi bancari, postali, cura alla persona, alimentari), stanno continuando a garantire assistenza e vendite. In questo momento in prima linea abbiamo medici e infermieri, ai quali va il più sentito ringraziamento. Ascoltiamoli: loro devono restare in corsia, ma noi dobbiamo restare a casa”.

Quindi il riferimento alla crisi del mondo imprenditoriale, con il provvedimento già adottato dal governo regionale l’11 marzo, della moratoria dei pagamenti alla FinMolise. Risalgono a due giorni fa, invece, le delibere che finanziano con 400mila euro lo smart working, e che assegnano 2 milioni e 800mila euro alle imprese, per il contrasto alle conseguenze socioeconomiche derivanti dall’epidemia da Covid-19. Misure a cui si aggiungono quelle previste dal Decreto ‘Cura Italia’, le azioni per i dipendenti con la cassa integrazione e per il versamento delle imposte statali, rinviate al 31 maggio.

“Con il Presidente Toma, con Finmolise e Cassa Depositi e Prestiti – ha evidenziato ancora Cotugno - stiamo lavorando su una misura che possa garantire alle imprese molisane il consolidamento del proprio indebitamento a breve con finanziamenti a medio-lungo termine: credo sia questo il modo migliore per garantire alle nostre imprese liquidità nell’immediato, per sollevarle dalla pressione quotidiana di scadenze e pagamenti”.

“Come assessore per i Molisani nel mondo – ha affermato ancora - sto altresì ricevendo numerose manifestazioni di vicinanza e di solidarietà da parte delle nostre associazioni. Proprio ieri mi è pervenuta l’offerta di Niaf e Niapac, attraverso l’onorevole Amato Berardi, di disponibilità e collaborazione. Il presidente della Provincia cinese di Hubei ci ha rivolto un sentito incoraggiamento oltre che la solidarietà del popolo cinese, che proprio in questi giorni si sta manifestando con aiuti importanti al nostro Paese”.

“Noi ci siamo – ha concluso Cotugno - lavoriamo ogni giorno nei modi consentiti confrontandoci con le strutture regionali, le istituzioni locali, il Governo nazionale. E per chiunque avesse bisogno di chiarimenti o informazioni può contattare la struttura regionale o la Finmolise. L’obiettivo è approntare, con la massima velocità, il maggior numero di misure per gestire l’attuale fase di emergenza, sia a livello sanitario che economico”.

 Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

Change privacy settings