Coronavirus, pagamenti di pensioni e cassa integrazione: l’appello delle banche

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I sindacati hanno inoltrato alle Prefetture di Campobasso e Isernia la richiesta di presidio in prossimità delle agenzie. Molte le filiali attualmente chiuse saranno riaperte ampliando anche l’orario di apertura


CAMPOBASSO/ISERNIA. Una richiesta di presidio in prossimità delle banche è stata inoltrata dalle organizzazioni sindacali del settore del credito alle Prefetture di Campobasso Isernia.

 

Un provvedimento che si rende necessario in vista dell’imminente pagamento di pensioni e cassa integrazione presso gli sportelli della regione.
“I sindacati dei bancari – si legge in una nota congiunta di Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca e Unisin - ricordano ai clienti che per accedere all’interno delle banche è necessario fissare un appuntamento telefonando alla filiale di riferimento oppure al numero verde.

Alla clientela si richiede di utilizzare, quanto più possibile, i bancomat posti all’esterno delle banche e di accedere in filiale solo in caso di necessità improcrastinabile.

Tutto questo per evitare che si creino lunghe file all’esterno delle Agenzie in quanto l’accesso, di norma, è limitato ad una persona alla volta”.

Nei prossimi giorni di inizio aprile molte Aziende di Credito riapriranno alcune delle filiali attualmente chiuse ampliando anche l’orario di apertura.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

Change privacy settings