Coronavirus, limitazioni al blocco delle forniture domestiche. Approvato odg in Senato

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il senatore Fabrizio Ortis ha espresso soddisfazione per l'approvazione da parte del Senato dell'ordine del giorno che obbliga le aziende fornitrici delle utenze domestiche a bloccare le procedure di limitazione o disattivazione del servizio nei confronti delle famiglie in difficoltà


CAMPOBASSO. Stop alle procedure di limitazione, sospensione o disattivazione delle forniture idriche, dell’energia elettrica e del gas già avviate o in fase di attivazione. È quanto stabilito da un apposito ordine del giorno, approvato oggi  in Senato, nel corso del voto di fiducia sul decreto Cura Italia.

Lo rende noto il portavoce al Senato del MoVimento 5 Stelle, Fabrizio Ortis, che ha lavorato affinchè approdasse a Palazzo Madama l’odg volto ad adottare ogni opportuna iniziativa per garantire lo stop al distacco delle utenze fino al termine dello stato di emergenza.

“Nell’attuale congiuntura che stiamo vivendo – ha dichiarato Ortis – ritengo che tutte le utenze ad uso domestico, incluse quelle dedicate a riscaldamento e ricarica di veicoli elettrici, le utenze per la pubblica illuminazione in bassa tensione e quelle di gas per uso domestico, vadano garantite ai cittadini, piegati da una crisi sanitaria ed economica senza precedenti. Il MoVimento 5 Stelle, come sempre, è attento alle esigenze della gente, che fa fatica a trovare i soldi per andare avanti. Per ovviare a questo, da oggi è legge il decreto Cura Italia, pensato per imprese e famiglie. Il primo step di una ripresa che dobbiamo centrare a tutti i costi, e per la quale il decreto di Aprile darà l’ulteriore spinta propulsiva che tutti si aspettano”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

Change privacy settings