Ore 15.07 - 1 seggi chiusi su 23 - Votanti 9 - Schede nulle: 0 - Schede bianche: 0 - Schede contestate 0

66,66%
Piero Castrataro - voti 6
33,33%
Gabriele Melogli - voti 3

Coronavirus, altri 13 casi tra i Rom di Campobasso. I contagi nella comunità saliti a 50

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Su 116 tamponi processati nelle ultime ore. E in città cresce la paura


CAMPOBASSO. Coronavirus, notizie preoccupanti dall’analisi dei tamponi che l’Asrem sta svolgendo a tappeto su tutti i Rom di Campobasso. Altri 13 i casi positivi dai test del Covid-19 consegnati nelle ultime ore, che portano a 50 il numero complessivo di infetti all’interno della comunità.

Ma la campagna di screening a tappeto, annunciata dal sindaco Roberto Gravina e confermata dal direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano, è ancora in corso, per cercare di contenere il focolaio, che si sta rilevando imponente nei numeri. Gli ulteriori 13 contagi dai 116 tamponi processati nelle ultime ore in Molise.

Una notizia, quella arrivata dal bollettino Asrem di questa sera, che alimenta la preoccupazione a Campobasso. Un’infezione che potrebbe essersi diffusa a seguito degli assembramenti – ovviamente non autorizzati - avvenuti il 30 aprile, giorno della tumulazione di un esponente della comunità Rom, nel quartiere di San Giovanni e davanti al cimitero cittadino. La vicenda di cui tutta la città parla e sulla quale è stata aperta un'inchiesta.

Intanto è salito a 360 il numero dei contagi in Molise, mentre gli attualmente positivi sono 218, in larga parte a Campobasso, su un totale di 8368 tamponi fatti dall’inizio dell’epidemia, con 8 ricoverati all’ospedale ‘Cardarelli’, tutti a Malattie infettive e 22 i morti

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings