Boom di contagi, Toma: uno schiaffo ai molisani, chi ha sbagliato si assumerà le responsabilità

Boom di contagi, Toma: uno schiaffo ai molisani, chi ha sbagliato si assumerà le responsabilità Boom di contagi, Toma: uno schiaffo ai molisani, chi ha sbagliato si assumerà le responsabilità
Watch the video

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

IL VIDEO/ Messaggio del presidente della Regione, che tuttavia è convinto: i nostri sforzi non saranno vani, lockdown alle spalle e riaperture anticipate possibili


CAMPOBASSO. Il lockdown è alle spalle. Ne è convinto il governatore Donato Toma, che in un video sulla propria pagina Facebook invoca senso di responsabilità e rispetto delle regole.

IN EVIDENZA, IL VIDEO DI TOMA

“Siamo stati la prima regione a portare il contagio quasi a zero – afferma convinto – Per questo non tollererò nessun allentamento del livello di guardia sul rispetto delle nuove regole. Quanto accaduto a Campobasso – il boom di contagi tra la comunità rom, ndr - è di una gravità inaudita, troppe persone non hanno rispettato le regole e troppe erano quelle che avrebbero dovuto controllare. Quanto accaduto è uno schiaffo a tutti i molisani che per due mesi, in maniera eccezionale, hanno rispettato le norme ed è un insulto alle istituzioni e a quanti quotidianamente rischiano la vita per salvare la nostra. Abbiamo disposto tamponi a tappeto sui tutti i potenziali contagiati. Non è questo il momento delle polemiche, ma chi si è reso protagonista del non rispetto delle regole e chi non ha controllato e ha consentito una cosa del genere – rimarca il presidente - si assume una responsabilità enorme davanti alla comunità”. Nomi non se ne fanno, ma il riferimento al sindaco di Campobasso Roberto Gravina è lampante.

Abbadonate le polemiche, segue l’appello a rispondere in maniera unita e composta ai cittadini del capoluogo di regione: “Non mettiamo in dubbio nessuna integrazione – conclude Toma - Il nemico è il coronavirus. Saremo ancora più presenti a tutelare la comunità. Nelle prossime ore valuteremo l’evoluzione della situazione. Tutto questo non ferma il processo di ripartenza in sicurezza della regione, chiederemo al governo la possibilità di un graduale allentamento delle restrizioni, ove ci siano le possibilità”.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings