Cluster Rom, spostamenti a rischio per il Molise. Occhionero a Speranza: non siamo la Lombardia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La deputata molisana di Italia Viva ha invitato il ministro della Salute a considerare, oltre al fattore R0, anche i numeri degli attualmente positivi, scesi insieme ai ricoveri in ospedale


CAMPOBASSO. Coronavirus, le parole pronunciate ieri dal ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, sulla impossibilità di muoversi dalle regioni a rischio più alto dopo il 3 giugno, hanno creato non poca preoccupazione tra i molisani. Il Molise, con Umbria e Lombardia, a seguito del focolaio nella comunità Rom è stato infatti inserito proprio tra le regioni a rischio, quelle da cui cioè non ci si sposta. Ma c’è speranza che il dato possa cambiare, visto che dalle anticipazioni di ieri il famoso fattore R0 sarebbe sceso da 1.57 della scorsa settimana a un molto più tranquillo 0,72. Come dai dati CovStat della Protezione civile.

Sull’argomento è intervenuta la deputata molisana di Italia Viva Giusy Occhionero. “In vista delle riaperture dal 3 giugno degli spostamenti tra regioni – ha scritto la parlamentare molisana su Facebook - il Governo e il Ministero della Salute prestino particolare attenzione affinché le piccole regioni non vengano penalizzate dai criteri di calcolo degli indici di valutazione”.

“Sarebbe difficile da spiegare - ha aggiunto - se davvero il Molise, che ad oggi conta 2 soli ricoveri in terapia intensiva e 194 positivi totali, venisse ancora paragonato, come in questi giorni, alla Lombardia dove i positivi sono oltre 26mila”.

“Il ministro Speranza assicuri che verrà fatta una valutazione complessiva, senza basarsi esclusivamente su criteri matematici. I cittadini di regioni come Molise e Umbria non possono finire penalizzati. Peraltro, nel caso del Molise l’indice di valutazione è cresciuto per un piccolo focolaio individuato e circoscritto a Campobasso. E’ opportuno – ha concluso Occhionero - che i cittadini continuino a mantenere alta l’attenzione, nello stesso tempo vanno evitate eccessive penalizzazioni”.

C.S.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings