Isernia in Comune blinda Mancini, le replica delle minoranze: “Un gruppo di famiglia. Da loro nessuna controproposta”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Prosegue e si inasprisce nei toni il botta e risposta tra maggioranza e opposizioni a palazzo San Francesco circa la gestione della crisi post-Covid in città


ISERNIA. Non si placa lo scontro tra minoranze e amministrazione comunale di Isernia circa le azioni messe in campo dal Comune per superare la crisi derivante dell’emergenza Covid.
In 15, nei giorni scorsi, hanno sottoscritto un documento articolato in 11 punti, quale suggerimento operativo. Proposte ‘bollate’ come “irricevibili” dal consigliere delegato al Bilancio Giampiero Mancini, sul quale sono così piovute forti critiche. Di qui il sostegno incassato dal suo gruppo politico d’appartenenza. Ed oggi un nuovo ‘capitolo’. È la consigliera d’opposizione Rita Formichelli a rispondere a ‘Isernia in Comune’ per evidenziare come sarebbero rimasti in pochi a sostenere il sindaco, come – a suo avviso – quest’ultimo sarebbe ‘succube’ di Mancini e come, oltre alle difese personali, non sarebbero giunte alle minoranze delle controproposte.

“Tre consiglieri di maggioranza – scrive Formichelli in una nota al vetriolo - esprimono solidarietà al consigliere Giampiero Mancini in seguito ‘al duro attacco’ di quindici consiglieri. Rappresentano il gruppo del sindaco ormai ridotto a due nipoti, un amico e una consigliera di passaggio, che dopo esser passata dal gruppo di Iorio a quello di Di Baggio, in cerca di una nuova identità politica, si è fermata al gruppo di famiglia, volgendo occhi imploranti alla lega. Segue il comunicato del Sindaco e degli assessori che, ovviamente, non sorprende”.
“Purtroppo – incalza Formichelli - non è arrivata nessuna controproposta, né una motivazione seria sul perché non si possono mettere in campo le azioni suggerite dall'accozzaglia politica’. Anziché replicare con frasi trite e ritrite sulla campagna elettorale, - ancora la consigliera - fate qualcosa di serio per questa città. Magari decidetelo al pranzo domenicale di famiglia e lunedì il sindaco farà da portavoce! Si riprenda almeno questo ruolo – conclude - in attesa di chiarire chi è Giampiero Mancini che decide le strategie politiche ed economiche di questa città. Finora proposte zero e di fatti nemmeno l'ombra”.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!