Fase 2 e rispetto delle regole, arrivano gli assistenti civici: bando per il reclutamento di 60mila volontari

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’annuncio del ministero degli Affari regionali e dell’Anci: “Reclutiamo inoccupati, chi riceve reddito cittadinanza o ammortizzatori sociali”


Monitoraggio della fase 2 dell’emergenza Coronavirus: il ministero degli Affari regionali e l’Anci hanno raggiunto un’intesa per il reclutamento di 60mila assistenti civici.
Si tratta di soggetti, da reclutare su base volontaria, che presteranno il proprio aiuto, dunque la vigilanza, per garantire nelle comunità il rispetto delle misure di sicurezza.

La chiamata riguarderà “inoccupati, chi non ha vincoli lavorativi, anche percettori di reddito di cittadinanza o chi usufruisce di ammortizzatori sociali”.

Gli assistenti civici – si legge in una nota congiunta del ministro Francesco Boccia e del presidente Anci Antonio Decaro - saranno coordinati dalla Protezione Civile, che indica alle Regioni le disponibilità su tutto il territorio nazionale, e impiegati dai sindaci per attività sociali, per collaborare al rispetto del distanziamento sociale e per dare un sostegno alla parte più debole della popolazione”.
Non sono stati però chiariti aspetti riguardanti all’eventuale compenso.

“Dopo le migliaia di domande di medici, infermieri e operatori socio sanitari, arrivate alla Protezione civile nel momento maggiore emergenza negli ospedali italiani, - ha detto Boccia - ora è il momento di reclutare tutti quei cittadini che hanno voglia di dare una mano al Paese, dando dimostrazione di grande senso civico”.
Infine Decaro ha ringraziato quanto fatto dai volontari in questi mesi: “Sono stati loro, con noi amministratori - ha concluso - a prendersi cura di chi aveva più bisogno nella fase del lockdown. È ai volontari che vogliamo affidare le nostre comunità in questa nuova e complessa fase: quella in cui proviamo a convivere con il virus e impariamo a difenderci, anche tornando a una vita meno compressa dai divieti”.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

Change privacy settings