Bonus vacanze, già erogati 62 milioni: ma in Molise non lo accetta (quasi) nessuno

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Fa eccezione solo l'Aloha Park Hotel di Campomarino. E in Italia 4 hotel su 100. La misura dovrebbe aiutare le famiglie a coprire parte delle spese per le ferie ma non decolla


Operativa da ieri, 1° luglio, la misura del bonus vacanze destinata ai cittadini, colpiti dalla crisi post-Covid, per coprire parte delle spese per le ferie in alberghi, camping, b&b e agriturismi siti rigorosamente in Italia e a condizione che non vi siano intermediari nella prenotazione, come ad esempio Booking o Airbnb.

L’agevolazione è prevista dal Decreto rilancio con uno stanziamento complessivo di 2,4 miliardi. Il bonus vale 500 euro nel caso delle famiglie composte da almeno tre persone; per le famiglie di due persone è pari a 300 euro e scende a 150 per i single.

Tuttavia, nonostante siano stati già pagati 62 milioni, solo 4 hotel su 100 al momento hanno aderito all’iniziativa. A rivelarlo è il Corriere della Sera sulla base di un test di prenotazione fatto il 30 giugno.

“La regione con il numero più alto di hotel disponibili al bonus è l'Emilia-Romagna: 233, ma su un totale di strutture più alto d'Italia (4.275). In Lombardia sono appena 88 su 2.531; 56 su 1.284 in Liguria; 33 su 740 in Sardegna; 56 su 1.064 in Sicilia. Ma ci sono anche tre casi in cui nessun hotel (o quasi) accetta il bonus: Basilicata, Calabria e Molise”. In regione unica eccezione - da fonti locali - è l'Aloha park Hotel di Campomarino.

E ancora. “Eclatanti anche i flop tra città d'arte località di villeggiatura. A Roma – continua il Corriere - solo 35 strutture su 976 accettano il bonus; a Firenze 22 su 335; a Milano appena 2 su 393; a Napoli 11 su 135. A Cortina d'Ampezzo solo 1 hotel sugli 11 presenti sulla piattaforma italyhotels.it. A Forte dei Marmi solo 2 strutture su 61, a Santa Margherita Ligure solo 2 su 26, a Rimini appena 60 su 1.039 e a Taormina 1 su 80 hotel”.

Insomma, il bonus, che per quanto riguarda il cliente va speso per l'80% sotto forma di sconto per il pagamento del pernottamento e per il 20% come detrazione di imposta nella dichiarazione dei redditi, non decolla.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings