Termoli, carenza di pediatri. Romagnuolo: "Molte famiglie rinunciano a curare i loro figli"

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nella città adriatica tra tagli alla sanità e pensionamenti, si aggravano sempre di più le difficoltà per le famiglie. Un altro macigno è rappresentato dalla carenza dei pediatri di libera scelta. La problematica è stata denunciata dalla consigliera regionale di “Prima il Molise”


CAMPOBASSO. “La situazione dei pediatri di libera scelta a Termoli è gravissima”. Lo ha dichiarato la consigliera regionale di “Prima il Molise” Aida Romagnuolo, dopo aver appreso la notizia del pensionamento di una professionista che per tanti anni ha operati in città.

“E’ noto - ha continuato Romagnuolo - che tutti i pediatri ancora in attività nel comune di Termoli sono pieni e non accettano nuovi pazienti che non siano a pagamento, fatto questo, che grava soprattutto sulle famiglie più bisognose.

Con la soppressione del servizio pediatrico al consultorio e con le note criticità esistenti nel reparto ospedaliero del San Timoteo - ha proseguito Romagnuolo - solo le famiglie più ricche potranno curare i loro figli.

Per sopperire a questo gravissimo problema, molte famiglie stanno trasferendo la cura dei loro bambini dai 6 anni in su presso i medici generici, anche perché – ha concluso la consigliera regionale - è ormai noto che a Termoli diversi pediatri di libera scelta, sono prossimi alla pensione.”

 Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 


Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

 

Change privacy settings