Video promozionale, Buono: assenza di marketing territoriale. E incalza Ricci: grave il silenzio

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’esponente di Partecipazione democratica esprime il suo disappunto sull’ormai nota vicenda dello spot sul Molise promosso dalla presidenza del Consiglio regionale che esclude gran parte della provincia di Isernia


ISERNIA. Non si spegne l’eco delle polemiche dopo la diffusione dello spot promozionale del Molise, promosso dalla presidenza del Consiglio regionale. Un video nel quale, come denunciato subito da isNews, mancano le principali peculiarità della provincia di Isernia. Dopo gli interventi piccati del consigliere regionale dem Micaela Fanelli e del sindaco di Capracotta Candido Paglione, anche l’esponente di Partecipazione democratica Stefano Buono incalza la Regione, tacciandola di “inadeguatezza”. Ma si spinge oltre: contro il sindaco di Venafro e presidente della Provincia Alfredo Ricci, “reo” di non aver speso alcuna parola sulla questione, continuando a sostenere la linea Toma.

“Non è una sciocca questione campanilistica, - afferma Buono - ma risulta essere un gesto illogico e irrazionale. Il Molise ha due provincie (non quindici!), come si può escluderne una da un video che dovrebbe avere la finalità di promuovere l’intera Regione? Oltretutto appare ancora di più privo di senso se consideriamo che proprio all’interno del territorio escluso situano una parte significativa delle bellezze e delle eccellenze archeologiche, storico-architettoniche e paesaggistiche di questa regione. Dallo straordinario centro storico di Venafro a San Vincenzo al Volturno, dal Paleolitico di Isernia a Pietrabbondante, sono davvero tanti i luoghi potenzialmente visitabili e attrattivi di questa porzione di territorio. Ciò mette in evidenza l’assenza di una programmazione seria, coerente, efficiente ed efficace del marketing territoriale da parte di questo governo regionale. Rischiano, in questo modo, di essere quattrini buttati al vento. Spiace, oltretutto, ancora una volta, constatare – affonda -che il sindaco di Venafro e presidente della Provincia di Isernia Ricci non difenda gli interessi del territorio dalle politiche sbagliate e penalizzanti del governatore Toma, considerato, invece, ‘amico’ e produttore di politiche pubbliche di qualità”.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

Change privacy settings