Coronavirus, ancora un contagiato di Campobasso. Il caso fa parte del focolaio dei venezuelani

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Dai 226 tamponi processati nella giornata di oggi. C’è però anche una buona notizia: sono tutti negativi i controlli effettuati ai bambini che avevano frequentato il campus estivo


CAMPOBASSO. Ancora un altro caso di Coronavirus oggi in Molise. Si tratta di una persona di Campobasso e il contagio è riconducibile al cluster dei venezuelani.

E’ il dato emerso dal bollettino Asrem di questa sera, basato su 226 tamponi processati. Il numero complessivo degli infetti in regione è dunque arrivato a 471, con 27 casi attualmente positivi: 22 a Campobasso, 2 a Isernia e 3 a Pesche.

Si tratta di persone tutte asintomatiche o con sintomi lievi, fatta eccezione per un paziente, uno dei componenti della comunità kosovara di Pesche, ricoverato nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso.

Restano 421 i guariti, mentre le persone in isolamento sono scese a 56, quelle in sorveglianza a 66.

C’è però anche una notizia positiva: nel blocco dei tamponi analizzati oggi e risultati negativi ci sono anche quelli dei bambini che avevano frequentato il campus estivo, insieme a un bimbo venezuelano risultato infetto. A riferirlo il direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings