Bonus da 600 euro a Gravina, Toma ironizza: chi di spada ferisce di spada perisce

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

E il capogruppo della Lega al Comune di Campobasso chiede le dimissioni del sindaco. Tanti i commenti indignati sui social


CAMPOBASSO. Bonus Covid da 600 euro al sindaco di Campobasso Roberto Gravina, il governatore del Molise Donato Toma ironizza, il capogruppo comunale della Lega Alberto Tramontano chiede le dimissioni del primo cittadino, che ha dichiarato di aver destinato la somma ricevuta in beneficenza.

Tante le reazioni politiche alla notizia che anche Gravina ha percepito l’indennizzo statale introdotto dal Governo per sostenere gli italiani durante l’emergenza Coronavirus. Tra loro c’è pure l’assessore regionale della Lega, e già presidente del Consiglio comunale di Termoli Michele Marone, avvocato come Gravina, che ha precisato di aver rinunciato al Bonus erogato dalla Cassa forense, ricevuto nei mesi di marzo e aprile, dopo la sua nomina nella Giunta regionale. Avvenuta in giugno.

“Chi di spada ferisce di spada perisce”, ha dichiarato Toma all’Ansa, riferendosi a Gravina, ma senza far riferimento a Marone. "Sul bonus non giudico – ha precisato quindi il governatore - giudico però 'lo scandalismo' che taluni fanno e che talvolta si ritorce loro contro. In quanto alla beneficenza - conclude - si fa con risorse proprie e, quel che più conta, non si dice".

Più duro il capogruppo della Lega al Comune di Campobasso Alberto Tramontano. “La beneficenza si fa con i soldi propri e preferibilmente in segreto - le parole dell’esponente del Carroccio - seguendo la logica del M5s Gravina dovrebbe dimettersi”.

Ermetico, ma solo per chi non conosce la vicenda, l’ex sindaco di Campobasso Antonio Battista. “La pezza peggio del buco. Si approfitta dell’occasione”, ha scritto l’ex primo cittadino sulla sua pagina Facebook.

Una vicenda che, c’è da dire, tiene banco sui social. Tra commenti indignati o in alcuni casi, davvero irripetibili. La polemica dell’estate molisana del post Coronavirus. E del post Bonus Coronavirus. Mentre continua la ‘caccia’ ai parlamentari che l’hanno percepito.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings