La Ciclovia più lunga d’Italia avrà la sua cartellonistica: stanziati 2 milioni

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il progetto promosso da diversi enti e portato avanti in Molise dal comune di Guardiaregia procede a grandi passi: c’è l’interesse della Regione


GUARDIAREGIA. ‘Emissioni zero, mobilità per tutti’ è il tema dell’edizione 2020 della Settimana Europea della Mobilità sostenibile iniziata mercoledì 16 settembre e svoltasi fino a martedì 22 con appuntamenti in tutta Italia. Ed è stata occasione per rimarcare l’impegno del comune di Guardiaregia guidato dal sindaco Fabio Iuliano che fa da capofila, con la sua amministrazione e di concerto con Borghi d’Eccellenza e il locale WWF, nella messa in sicurezza e nell’installazione della cartellonistica lungo la Ciclovia Appenninica. Un progetto proposto dall’associazione ‘Vivi Appennino’ che dal 2017 tenta di unire Nord e Sud Italia con un’infrastruttura complessa, la più lunga d’Italia. La regione Molise ha dichiarato la sua disponibilità a partecipare tramite l’assessore Cotugno, che a breve riceverà la delegazione molisana guidata da Iuliano ed Enrico della Torre, assessore del comune di Gaggio Montano – uno dei promotori del progetto - per un concerto di intenti affinché si possa mappare definitivamente il tratto molisano e ampliarlo ad altri comuni che già si sono fatti avanti. I soldi ci sono: il Governo ha stanziato infatti 2 milioni di euro per la prosecuzione dell'opera.

“Lavorare per la sostenibilità delle città per migliorare la qualità della vita e dell’ambiente che ci circonda è uno degli obbiettivi che mi sono posto dal momento in cui un anno fa ho messo piede al Mit – scrive Roberto Traversi, sottosegretario del Ministero dei Trasporti. “In questi dodici mesi abbiamo investito milioni di euro per le ciclovie turistiche e le piste ciclabili cittadine, abbiamo modificato il codice della strada per favorire la mobilità leggera e migliorare le condizioni di sicurezza di chi usa in città bici e velocipedi e abbiamo lavorato per favorire l’intermodalità nei trasporti pubblici. Dentro a questi interventi mi piace segnalare l’emendamento al decreto semplificazioni, approvato anche grazie al prezioso lavoro della senatrice del Movimento 5 stelle Barbara Florigia, con il quale abbiamo destinato due milioni di euro per la segnaletica da installare lungo l’itinerario cicloturistico che si allunga da Altare, in provincia di Savona, fino a quello di Alia, in provincia di Palermo. L’Appennino Bike Tour è la più lunga ciclovia d’Italia lungo le strade secondarie dell’Appennino, per un totale di 2.600 chilometri attraverso 14 regioni e ben 26 parchi, ed ora grazie ad una adeguata cartellonistica e segnaletica, assumerà finalmente una forma istituzionale che lo renderà fruibile a pieno per tutti. È il nostro, piccolo, contributo a questa edizione della Settimana della Mobilità. Ma non ci fermiamo di certo qui. E ora, tutti in sella!”, conclude Traversi.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings