Luoghi della ‘movida’ chiusi dalle 21. Sciulli: se serve coprifuoco lo applichi il Governo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La posizione dell’Anci sulla protesta dei sindaci, chiamati in un primo momento a disporre la chiusura di piazze e vie possibili luoghi di assembramento


CAMPOBASSO. Strade e piazze della ‘movida’ o luoghi di assembramento chiusi dopo le 21, sulla prima versione del Dpcm di ieri che prefigura, senza dirlo espressamente, l’ipotesi coprifuoco insorgono i sindaci italiani e interviene l’Anci.

"Il Governo nazionale – le parole del presidente dell’Anci Molise Pompilio Sciulli - non può minimamente pensare di scaricare sui sindaci funzioni e responsabilità, dopo mesi durante i quali il ruolo delle amministrazioni locali è stato a dir poco sottovalutato. Se il Governo valuta, come sembra che sia dal contenuto del Dpcm, che la situazione in Italia sia grave e stia ulteriormente peggiorando come in altri paesi d'Europa, si assuma le sue responsabilità come hanno fatto altri governi europei”.

“Se si valuta la necessità di una sorta di ‘lockdown notturno’ che somiglia molto al coprifuoco - ha concluso Sciulli - il Governo lo decreti e disponga chi, come e con quali forze deve effettuare i controlli. Basta con il gioco al massacro contro le amministrazioni locali."

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings