Casi Covid in aumento a Campobasso e ‘Cardarelli’ in emergenza: appello dal Consiglio comunale

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

In corso la seduta monotematica sulla sanità richiesta dai gruppi del Pd e de La Sinistra


CAMPOBASSO. Emergenza Coronavirus, il Consiglio comunale di Campobasso punta i riflettori sulla situazione dell’ospedale ‘Cardarelli’, i cui posti letto dedicati ai malati Covid nel reparto di Malattie infettive sono già saturi. E chiede di potenziare l’assistenza sanitaria, anche quella dedicata ai pazienti che soffrono di altre patologie, anche gravi e che in una fase così critica temono di veder mettere a rischio il diritto alla salute garantito dalla Costituzione.

Temi e questioni, come anche quella della realizzazione dell’ospedale Covid, nell’ex hospice del ‘Cardarelli’, della costruzione degli ospedali da campo e di tutti gli altri interventi a garanzia della comunità, di cui si sta parlando nella seduta monotematica, richiesta dai consiglieri del Pd e de La Sinistra, Alessandra Salvatore, Antonio Battista, Bibiana Chierchia e Giose Trivisonno.

Un dibattito politico che punta a superare le divisioni politiche, nell’interesse dei cittadini di Campobasso, anche sulla base dell’appello lanciato dal sindaco Roberto Gravina, che ha scritto al ministro della Salute Roberto Speranza, per chiedere di far luce su quello che sta accadendo al ‘Cardarelli’, con i tanti decessi, avvenuti in buona parte nel reparto di Malattie infettive e sollecitare anche l’invio degli ispettori.

In discussione anche un ordine del giorno della consigliera della Lega Maria Domenica D’Alessandro, che impegna sindaco Gravina a intervenire sui pazienti positivi al Covid, affinché diano comunicazione al proprio medico di base o pediatra di libera scelta ed allo stesso sindaco, quale responsabile della tutela della salute pubblica della sua comunità.

C.S.

(seguono aggiornamenti)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings