Coronavirus, confronto tra Toma e i sindaci: più medici e assistenza domiciliare potenziata

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’incontro sollecitato dagli amministratori. Il governatore ha voluto evidenziare che molte decisioni in materia sanitaria sono di competenza dei commissari


CAMPOBASSO. Coronavirus, come fronteggiare la seconda fase dell’emergenza. Se ne è parlato nell’incontro che il governatore del Molise Donato Toma ha avuto con i sindaci dei comuni molisani, insieme al direttore generale dell’Asrem, Oreste Florenzano e al il direttore sanitario, Virginia Scafarto.

Una lunga riunione operativa che è servita, da un lato, a capire le varie problematiche che sono state riscontrate sul territorio, dall’altro, a rendere più efficace la collaborazione fra autorità istituzionali e autorità sanitarie, per una più puntuale comunicazione ai cittadini.

Il presidente Toma ha evidenziato come, sin qui, la Regione Molise abbia provveduto ad aggiornare i sindaci attraverso report giornalieri sull’andamento epidemiologico. Tra l’altro, fra i membri dell’Unità di crisi figura il presidente dell’Anci Molise, Pompilio Sciulli, che ha anche il compito di tenere costantemente informati i sindaci.

Toma, inoltre, ha posto l’accento sul rafforzamento operato nei confronti del sistema sanitario territoriale, mediante l’aumento delle Unità speciali di continuità assistenziale, passate da tre a cinque, il miglioramento dell’assistenza domiciliare, l’incremento del personale in forza al Dipartimento di prevenzione e di quello medico, l’attivazione di drive through, l’avviso per la manifestazione di interesse di strutture da destinare a Covid hotel.

Ai sindaci il governatore ha rinnovato la piena disponibilità a continuare a porre la dovuta attenzione alle diverse questioni segnalate dai territori, ricordando, però, che la maggior parte delle autorizzazioni occorrenti in materia sono in capo alla Struttura commissariale e questo crea qualche problema soprattutto in ordine ai tempi di attuazione. 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings