Coronavirus, aiuti economici e tamponi a tappeto nelle scuole: a Venafro ci sono i fondi

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Grazie alla manovra di bilancio approvata in Consiglio comunale è stato possibile garantire importanti risorse per fronteggiare l’emergenza sanitaria in atto



VENAFRO. Aiutare commercianti e famiglie messe a dura prova dall’emergenza coronavirus attraverso strumenti concreti. Con questo obiettivo il Comune di Venafro ha messo a disposizione 320mila euro per contributi agli operatori economici, 92mila euro per il sostegno ad affitti e utenze e 83mila euro per ulteriori buoni spesa.

Lo ha comunicato il sindaco Alfredo Ricci che ha inoltre annunciato uno screening straordinario per il mondo della scuola al rientro dalle vacanze natalizie.

“Il Comune – ha spiegato il primo cittadino -proporrà a tutti (alunni, docenti, collaboratori) di tutte le scuole (infanzia, primaria, medie e superiori) l'effettuazione di tampone, per garantire il rientro in sicurezza sui banchi di scuola dopo settimane in cui il rischio di una maggiore circolazione del contagio potrebbe essere maggiore. Ovviamente ognuno potrà poi scegliere se aderire o meno”.

Sono dunque queste alcune delle misure che saranno possibili “grazie – ha ricordato Ricci - alla manovra di bilancio approvata dall’amministrazione in Consiglio comunale. In molti casi si tratta di misure a cui l'amministrazione ha lavorato da diverse settimane, in altri di fondi che vengono gestiti in raccordo con altre misure per implementare iniziative già previste.

Provvedimenti concreti per essere vicini ai nostri concittadini in questo momento difficile e puntare sul rilancio della nostra città. Le polemiche, il livore, i risentimenti li lasciamo agli altri. Noi conosciamo soltanto la serenità dell'impegno costante al servizio di Venafro. Con l'umiltà di chi è sempre proteso all’ascolto, ma anche la determinazione di chi sa – ha detto infine il sindaco di Venafro - che c'è tanto da lavorare, e poco da chiacchierare, e per questo non si ferma mai”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings