Verde pubblico, la Lega attacca la Giunta: finanziamento a una cooperativa di Ferrazzano

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Per i consiglieri Tramontano, Pascale e D’Alessandro il servizio doveva essere svolto alla Sea o affidato a operatori del capoluogo


CAMPOBASSO. Il gruppo della Lega al Comune di Campobasso ha presentato una mozione, per chiedere la revoca della delibera che assegna un finanziamento a favore di una cooperativa che lavora per il comune di Ferrazzano e che dovrebbe occuparsi della manutenzione del verde, nel tratto ricadente sul territorio di Campobasso, che collega la città capoluogo al comune di Ferrazzano.

ll gruppo della Lega ha accertato e rappresentato alcune palesi contraddizioni, hanno fatto sapere Alberto Tramontano, Alessandro Pascale e Maria Domenica D’Alessandro.

“Il Comune di Campobasso – hanno dichiarato i tre consiglieri – ha assegnato 10mila euro l’anno alla Sea per la gestione e la cura del verde pubblico e appare quindi assurdo che ci si debba rivolgere ad una cooperativa di un altro Comune per un servizio già pagato. I fondi per il  finanziamento a favore del Comune di Ferrazzano – hanno aggiunto - sono quelli destinati ai progetti di amministrazione condivisa, che dovrebbero vedere interessati ‘cittadini attivi’ della Città di Campobasso che sottoscrivono un ‘patto’ per la cura di beni comuni. Quindi aver utilizzato questi fondi, vincolati per destinazione, appare un atto improprio”.

Al quesito sul perché il servizio non sia stato assegnato alla Sea seguono quelli sul perché non sia stato fatto un avviso pubblico per reclutare cittadini attivi ed operatori della città di Campobasso o più in generale “perché sono stati utilizzati fondi destinati alle politiche sociali per finanziare un intervento che di sociale non ha nulla”.

“Ancora una volta – hanno concluso Tramontano, Pascale e D’Alessandro - si è persa l'occasione per sostenere i cittadini e gli operatori della città di Campobasso, attraverso un atto che denota scarsa cultura delle regole e approssimazione politica”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings