‘Buoni a Natale’, pubblicato l’avviso: come avere i voucher per gli acquisti nei negozi della città

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il contributo va da 150 euro per una persona sola fino a 800 euro per le famiglie numerose e con figli minori. Le domande a partire dalle ore 8 del 9 dicembre


CAMPOBASSO. Un voucher per l’acquisto dei regali di Natale nei negozi della città, o per pagare una piega dal parrucchiere, una seduta dall’estetista, finanche una visita medica da tempo rinviata.

E’ stato pubblicato sul sito dell’Ambito territoriale sociale di Campobasso (www.ambitosocialecb.it.)  l’avviso pubblico per richiedere la concessione dei ‘Buoni a Natale’, l’iniziativa finalizzata a sostenere i cittadini e le famiglie in difficoltà, a causa dell’emergenza Coronavirus, e rivitalizzare il settore commerciale della città, anche questo in grande sofferenza per la pandemia. L’iniziativa, infatti, procede di pari passo con ‘Io compro in città’, campagna per sostenere gli acquisti nei punti vendita del capoluogo, evitando il ricorso alle compere on line.

Le domande, lo avevano già anticipato gli assessori alle Attività produttive e alle Politiche sociali, Paola Felice e Luca Praitano, si potranno inoltrare a partire dalle ore 8 di mercoledì 9 dicembre, al link https://voucher.sicare.it/sicare/buonispesa_login.php. ) e consentiranno di avere un contributo una tantum che parte da 150 euro per una persona, che sale a 500 euro per una famiglia di 7 persone e oltre, ma può arrivare fino a 800 euro, visto che ci sono 100 euro in più per ogni figlio minore.

La somma sarà erogata in tempi rapidi direttamente sulla tessera sanitaria del richiedente, una volta accertata la sussistenza dei requisiti richiesti, a partire da un Isee non superiore a 10mila euro, da autocertificare. Nel link pubblicato sul sito dell’Ats e all’albo pretorio di Palazzo San Giorgio e di tutti i comuni che fanno parte dell’Ambito territoriale, oltre all’avviso rivolto ai cittadini quello destinato alle attività, esercizi commerciali o artigianali, che intendono accreditarsi. Escluso solo il settore alimentare, che invece sarà coinvolto nella seconda tranche dei buoni spesa.

La cifra stanziata per ‘Buoni a Natale’ è di 230mila euro, di cui 100mila destinati alla città di Campobasso, gli altri per i comuni dell’Ambito.

Carmen Sepede

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings