Biblioteca Albino nel circuito statale, ecco di chi è il merito

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Parla l’ex presidente della Regione Frattura: fummo noi e De Matteis ad attivarci in tal senso


CAMPOBASSO. La Biblioteca Albino di Campobasso inserita nel quadro delle biblioteche statali, come sezione della Biblioteca nazionale di Roma? Merito “del mio Governo regionale e dell’ex presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis”.

A parlare è l’ex presidente della Regione Molise, Paolo Frattura, che ci tiene a sottolineare come il risultato raggiunto, anticipato dal capogruppo regionale del Pd Micaela Fanelli - che ha avuto un colloquio con Paola Passarelli, al vertice della Direzione generale delle Biblioteche a Roma, presso il Mibact – sia effetto dell’accordo stipulato quando De Matteis era a capo di Palazzo Magno e il ministero dei Beni Culturali era guidato (oggi come allora) da Dario Franceschini.

“Ci si è dimenticati di un passaggio – questo il commento di Frattura – ovvero l’impegno dell’ex governo regionale e del presidente De Matteis. Il ministro Franceschini ha alfine mantenuto la parola e rispettato le intese allora raggiunte”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings