Carenza di personale sanitario al ‘Cardarelli’: per le partite Iva assunzione a tempo determinato

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La decisione della seconda e quarta commissione consiliare regionale. L’obiettivo è quello di risolvere i problemi della sanità regionale, stipulando contratti con chi ha già lavorato negli ospedali pubblici


CAMPOBASSO. Carenza di infermieri e operatori socio-assistenziali negli ospedali del Molise, verso la trasformazione dei contratti a partita Iva in contratti di lavoro subordinato a tempo determinato.

Se ne è parlato nella riunione della seconda e quarta Commissione regionale, che si sono riunite oggi in maniera congiunta, per discutere delle condizioni di lavoro del personale sanitario assunto a partita Iva al Cardarelli e delle condizioni di criticità della sanità regionale. A presiedere la riunione, che segue un’audizione con i sindacati, il presidente più anziano, Michele Iorio, coadiuvato da Gianluca Cefaratti.

Dalla riunione la decisione di inviare al Consiglio regionale una risoluzione condivisa, per una presa di posizione da sottoporre al governatore Donato Toma, al commissario alla sanità Angelo Giustini e al direttore generale dell’Asrem, Oreste Florenzano.

Con il documento condiviso i componenti delle due Commissioni permanenti, hanno espresso la volontà di risolvere la questione denunciata mediante la modifica dei contratti, da partita Iva in assunzione a tempo, così come previsto dall’art. 2 del decreto Cura Italia, utilizzando, in questo modo, le esperienze maturate sul campo dal personale nel periodo di impiego nel Servizio sanitario regionale.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings