Affidamento dei lavori senza gara. Il regolamento che garantisce la rotazione delle imprese

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il sindaco di Campobasso, insieme all’assessore ai Lavori pubblici, ha illustrato in una conferenza stampa il nuovo Regolamento approvato in Consiglio. Cosa cambia per gli interventi sotto i 40mila euro, che non richiedono il bando o l'avviso pubblico


CAMPOBASSO. Affidamento diretto alle imprese di lavori, forniture e servizi per gli interventi sotto i 40mila euro, il Comune di Campobasso ha ora un regolamento, approvato in Consiglio comunale nell’ultima seduta del 2020 e illustrato oggi dal sindaco di Campobasso Giuseppe Gravina in conferenza stampa.

“Nella precedente legislatura, quando ero all’opposizione, ho fatto grandi battaglie su questo argomento – ha detto Gravina – tanto che quello che era un impegno del programma elettorale ha trovato il giusto compimento, grazie all’elaborazione e alla cura dell’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Amorosa, e alle attività di supporto di tutti i componenti della competente commissione consiliare presieduta dal consigliere Simonetti e da quella di Statuto e Regolamenti presieduta dalla consigliera Picone. Un ringraziamento va inoltre tributato anche all’avvocato Iacovelli, Dirigente del settore gare e contratti, e ai suoi collaboratori.”

Prevista dunque la realizzazione di Elenchi di fornitori e di professionisti, validi per 18 mesi, alla quale ci si dovrà iscrivere per dare la propria disponibilità a lavorare per il Comune di Campobasso, per i piccoli lavori, quelli appunto sotto i 40mila euro, che sono poi la maggioranza e per le altre tipologie di intervento previste dal Decreto semplificazioni. Il sistema della concorrenza e della rotazione degli incarichi, ha chiarito ancora il sindaco, sarà garantita per mezzo di algoritmi affidati a sistemi informatici.

“Era da tempo che si avvertiva l’esigenza di avere un regolamento simile – ha spiegato Amorosa - La regolamentazione attua la predisposizione e gestione degli elenchi di operatori economici che il Comune di Campobasso può utilizzare - ha chiarito Amorosa - nei casi e nelle condizioni prescritte dalla normativa vigente, per l’individuazione di operatori economici nell’ambito di lavori, di servizi e di forniture, relativi a tutti i settori comunali, per i quali risultino preliminarmente dichiarati i requisiti di carattere generale, di capacità economica e finanziaria, di capacità tecnica e professionale. Un regolamento che, attraverso la rotazione, garantisce la concorrenza ed evita le discriminazioni. Il tutto avviene automaticamente, attraverso programmi informativi, ciò vale anche per la gestione degli inviti, in modo da assicurare l’effettiva possibilità di partecipazione delle microimprese e di quelle piccole e medie.”

“Stiamo mettendo mano in modo strutturale all’organizzazione dei meccanismi amministrativi e lo stiamo facendo seguendo logiche chiare, che avevamo tracciato quando ci siamo presentati per amministrare questa città – ha voluto sottolineare Gravina in conclusione – Aver nominato un amministratore unico per la Sea, l’aver nominato il nuovo comandante della Polizia Locale, l’aver attuato una nuova macrostruttura all’interno del Comune e aver lavorato alla realizzazione e all’approvazione di questo regolamento, sono atti che, oltre a corrispondere a quanto avevamo dichiarato che avremmo fatto, identificano compiutamente la progressiva realizzazione di un percorso di sicuro ancora lungo, che è però nostra ferma intenzione continuare a sviluppare con lungimiranza.”

C.S.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto

Change privacy settings