Emergenza Covid, ospedali da campo e strutture mobili entro il 15 marzo. Toma: già arrivati i medici

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’informativa del governatore nella seduta di oggi del Consiglio regionale


CAMPOBASSO. Emergenza Covid, sono iniziati i lavori per realizzare l’ospedale da campo di Termoli, con 24 posti di terapia sub intensiva, che saranno pronti in tempi brevissimi. Una prima risposta nella zona messa in ginocchio dalla variante inglese, dove serviva un intervento immediato, in modo da allegerire la pressione sul San Timoteo, saturo come il 'Cardarelli' di Campasso, tanto che già 8 pazienti sono stati trasferiti fuori regione con la Cross. 

I posti letto, che potrebbero essere disponibili già giovedì, saranno utilizzati per malati ‘ordinari’ per consentire di liberare posti Covid nell’ospedale.

A questi si aggiungono i posti letto di Terapia intensiva e sub-intensiva che troveranno posto nelle strutture modulari, 10 posti a Termoli e 15 a Campobasso, che saranno pronti entro il 15 marzo, mentre si farà prima a Isernia, il 3 marzo, con la realizzazione di 6 posti per i malati più gravi. Lo ha detto il governatore Donato Toma, nella sua informativa al Consiglio regionale.

Nel frattempo, ha aggiunto il presidente della Regione, già firmati i contratti con gli 11 medici, tra loro anche due rianimatori, gli infermieri e gli operatori sanitari contrattualizzati dalla Protezione civile nazionale, che pagherà anche per il costo delle prestazioni: 483mila euro, dall’impegno che Angelo Borrelli aveva assunto con Toma.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

 

Change privacy settings