Covid, test sierologici a pagamento dopo il vaccino per medici e infermieri: la denuncia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

A segnalare il caso il portavoce in Consiglio regionale del M5S Primiani. L'esame serve per confermare la presenza di anticorpi


CAMPOBASSO. Test sierologici a pagamento per medici e infermieri molisani che, dopo essersi sottoporsi alla seconda dose di vaccino anti-Covid, devono verificare la presenza di anticorpi.

test sierologicoA denunciare l'accaduto è il portavoce del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale. “Al peggio non c'è mai fine - scrive - Stavolta infatti a confermarcelo sono alcuni medici ed infermieri: dopo l'inoculazione della seconda dose di vaccino, Asrem chiede ai suoi stessi dipendenti di sottoporsi ad un test sierologico a pagamento, per confermare che abbiano sviluppato gli anticorpi al Covid.

Insomma, a queste persone, che con tenacia e passione svolgono il proprio lavoro anche di fronte alla drammaticità di quest'ultimo terribile anno, non viene neanche riconosciuta la spesa per effettuare quel test. In soldoni: il personale sanitario di Asrem deve pagare di tasca propria alla stessa Azienda sanitaria regionale 25 euro per poter continuare a lavorare in sicurezza, come dimostra questa ricevuta che mi è stata inoltrata.

È una vergogna oltre che un paradosso. L'ennesima mancanza di rispetto nei confronti di quelle persone che finora hanno dato anima e corpo per provare a salvare quante più vite possibile”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui  e salva il contatto! 

 

Change privacy settings