Covid, Romagnuolo chiede di sciogliere il Consiglio regionale: “Pronta a dimettermi se serve”

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La presa di posizione dell’esponente di Fratelli d’Italia, a cui ha fatto seguito la puntualizzazione ironica del presidente Micone


CAMPOBASSO. Emergenza Covid, la consigliera regionale di Fratelli d’Italia Aida Romagnuolo lancia la provocazione. “La responsabilità di quello che sta avvenendo in Molise – le sue parole pronunciate in Consiglio regionale - non è del commissario Giustini o dell’Asrem, ma di questo Consiglio regionale, che è inadeguato. Sono pronta a dimettermi, se questa mia scelta è sufficiente a sciogliere questo Consiglio”.

“L’ultima spiaggia – ha rincarto la dose – sono le dimissioni di massa dei consiglieri regionali, per incapacità di garantire diritto salute dei cittadini. Da quando è scoppiata la pandemia non sono stata coinvolta in nessuna scelta. Adesso chi ha coraggio si dimetta, io resto a disposizione dei cittadini molisani”.

Parole a cui ha fatto seguito la puntualizzazione, non priva di una nota di ironia, del presidente del Consiglio Salvatore Micone, “chi deve consegnare lettere di dimissioni può consegnare in presidenza”.

Quindi l’appunto alla stessa Romagnuolo, che ha ribadito “io ho chiesto le dimissioni di tutti. “Lei non può decidere per gli altri - ha ribadito ancora Micone - da regolamento non è prevista mozione di sfiducia ai consiglieri, se lei dichiara le sue dimissioni può presentarle, altrimenti sono proclami”.

Uscita a sorpresa, quella di Romagnuolo, arrivata nella seduta del Consiglio regionale di oggi, che si è aperta con la richiesta di un’altra ‘pasionaria’ della maggioranza, Filomena Calenda, che invece ha chiesto le dimissioni di Giustini, Grossi, Florenzano e Scafarto.

Carmen Sepede

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings